Risultati Wta Tokyo: favola Radwanska! Bencic umiliata e successo n.15 (video)

Pubblicato il autore: Salvatore Balistreri Segui

risultati wta tokyo

RISULTATI WTA TOKYO – Signore e signori, è tornata Agnieszka Radwanska. Dopo un anno passato più in infermeria che nei campi di gioco, e dopo molti tornei disputati in questi mesi per andare alla ricerca della migliore condizione fisica, il WTA Premier ‘Toran Pan Pacific Open’ ha finalmente restituito al mondo del tennis quella straordinaria atleta capace di raggiungere il secondo posto nel ranking dietro solo a Victoria Azarenka nel luglio del 2012. La tennista polacca, infatti, lascia appena quattro giochi a una comunque straordinaria Belinda Bencic (alla quarta finale disputata in quattro mesi), issandosi al settimo posto della classifica attuale e candidandosi seriamente come prossima partecipante alle ‘Finals Series’. La Bencic, invece, dovrà ‘accontentarsi’ di diventare la nuova numero 1 del tennis svizzero (superata la Bacsinszky) grazie al 14° posto che occuperà dal prossimo lunedì.

RISULTATI WTA TOKYO, IL MATCH – Alla vigilia del match i ‘bookmakers’, vedendo l’andamento nel torneo di entrambe le contendenti, davano come leggermente favorita la tennista svizzera, ma quella vista in Giappone è una Radwanska totalmente nuova, molto simile a quella vista nel 2012. La polacca ha mostrato quest’oggi un tennis veramente sontuoso, fatto di rapidità di colpi, superbe variazioni di gioco, accelerazioni di rovescio lungolinea di alto livello e una fase difensiva sicuramente tra le migliori al mondo, mandando in grandissima difficoltà la sua avversaria, costretta sempre a dover giocare colpi in più anche quando sembrava che potesse chiudere brevemente la giocata in suo favore. Pronti via e dopo l’1-0 tenuto senza fatica dalla Radwanska, si inizia a percepire che per la Bencic non sarà una giornata meravigliosa. Per tenere il suo primo servizio, infatti, deve annullare due palle break e per poter chiudere deve aspettare la quinta occasione disponibile. La Radwanska quest’oggi al servizio si è dimostrata ancora più solida rispetto all’incontro di ieri, e per la Bencic i problemi aumentano. Il gioco vario e sempre efficace della polacca porta la svizzera ad innervosirsi e perdere il primo break dell’incontro al sesto gioco, quando Agnieszka vola 40-15 e chiude alla palla successiva. Qui finiscono le velleità della Bencic, che deve subire il game del 5-2 a 0 e quello del 6-2 con il secondo break consecutivo, chiuso ai vantaggi e alla seconda palla set con un pregevole rovescio lungolinea.

Nel secondo set chi ha sperato in una reazione della Bencic è rimasto sicuramente deluso. La situazione, infatti, è rimasta identica a quella del primo set. La Radwanska porta a casa velocemente il primo game in battuta, e altrettanto velocemente conquista anche il primo break del secondo set, che poi è il terzo consecutivo (ce ne sarà anche un quarto) grazie all’ennesimo errore della 18enne nativa di Flawil, apparsa totalmente spaesata e incapace di trovare il guizzo giusto per capovolgere la situazione. L’uragano polacco non si ferma e in un men che non si dica si innalza prima al 3-0 (nonostante arrivasse la prima palla break della partita a favore della numero 8 del seeding) e poi al 4-0, conquistato dopo un altro game interminabile (sul servizio Bencic) che, molto probabilmente, è quello che ha tagliato le gambe definitivamente alla giovane elvetica. La Radwanska, però, si rilassa e cede il primo (e unico) break della sua finale dando la possibilità alla sua avversaria di salire da 4-0 a 4-2 e 0-30 nel settimo gioco. Agnieszka, in questa occasione, mette in campo tutta la sua esperienza e blocca sul nascere il tentativo di rimonta della svizzera, recuperando lo svantaggio e tenendo il fondamentale servizio del 5-2. L’ottavo gioco è quello che palesa la giornata storta di Bencic e la grande vena di Radwanska: la svizzera sale 40-0 e quando sembrava a un passo dal 5-3 subisce la clamorosa rimonta di Agnieszka che, con cinque punti consecutivi (l’ultimo conquistato con uno splendido dritto lungolinea), porta a casa break, set e incontro in 1h e 27′ di gioco.

RISULTATI WTA TOKYO, STATISTICHE – Alla Radwanska l’aria del Giappone, e di Tokyo in particolare, le fa molto bene. La polacca, infatti, ha già potuto esultare una volta in queste terre: esattamente quattro anni fa, quando ancora il torneo era un ‘Premier 5’. Mentre si è fermata sul più bello l’anno seguente. Due finali e una vittoria alla quale si aggiunge quella di questa mattina, avvenuta in maniera come detto esaltante contro una Bencic dai grandissimi numeri nel 2015. La svizzera, infatti, ha conquistato ben quattro finali in altrettanti mesi, con un bilancio in perfetta parità: due successi (contro la stessa Agnieszka Radwanska a Eastbourne e approfittando del ritiro di Simona Halep a Toronto) e due sconfitte (subite dalla nostra Camila Giorgi a S-Hertogenbosch e questa mattina dalla nuova numero 7 del mondo). Tornando alla Radwanska, infine, con quello di oggi fanno 15 i successi in carriera nel circuito WTA.

RISULTATI WTA TOKYO, IL PUNTEGGIO – A.Radwanska (7) b. Bencic (8) 6-2 6-2

  •   
  •  
  •  
  •