US Open. Federer agli ottavi a mani basse. Pazzesca rimonta di Young.

Pubblicato il autore: Valerio Nisi Segui

1a88e1ccb1a1a7cb5512bec9b287956f_crop_north

US OPEN – La notte italiana non ha deluso le attese. Agli Us Open, sui campi di Flushing Meadows, sono terminate le gare dei sedicesimi e con loro la prima settimana del torneo. Adesso il quadro degli ottavi di finale è completo. Roger Federer, Andy Murray e Stan Wawrinka raggiungono il numero uno Novak Djokovic nella fase più calda degli Us Open. Da adesso in poi si fa sul serio. I best 4 sono pronti a darsi battaglia per conquistare l’ultimo Slam della stagione.

ROGER CINICO – Chi sta impressionando in questi Us Open, ma ovviamente non è una novità, è Roger Federer. Il 34enne svizzero fino ad ora si è liberato dei suoi avversari senza nessuna difficoltà. L’ultimo in ordine cronologico a subire la sentenza federeriana è stato il tedesco Philipp Kohlschreiber, che non ha giocato male ma è stato costretto a capitolare per tre a zero contro il numero due del mondo. E pensare che questa è stata la partita in cui Roger è apparso leggermente sotto tono rispetto alle altre gare disputate fin qui agli Us Open. Cinico, una macchina da guerra. Negli ottavi di finale lo svizzero troverà il padrone di casa John Isner, che ha ottenuto il passaggio del turno grazie al ritiro a fine secondo set di Jiri Vesely. Entrambi i set erano stati comunque messi in cascina dall’americano. Adesso per lui il gioco si fa veramente duro.

Andy Murray supera in tre set il brasiliano Thomaz Bellucci. Poco da dire sul match, con lo scozzese in comando dall’inizio alla fine. I suoi ottavi di finale saranno contro Kevin Anderson, che ha vinto in tre set contro Dominic Thiem. Il sudamericano ha bisogno di due tie break nel secondo e terzo set per avere la meglio dell’austriaco, quindi il risultato finale potrebbe risultare ingannevole. Partita incredibile quella che ha visto per protagonisti Viktor Troicki e Donald Young. Il serbo, in vantaggio per due set a zero con il secondo finito addirittura 6-0, si è fatto rimontare da Young che porta così a casa un’epica vittoria. Seconda rimonta per Young, che ripete il copione già recitato contro Simon. Ci sta prendendo gusto a togliere il fiato ai suoi tifosi per farli scoppiare di gioia alla fine. L’americano troverà negli ottavi di finale degli Us Open Stan Wawrinka, reduce da un secco tre a zero sul belga Ruben Bemelmans.

OUI RICHARD – Disinvolto, sicuro, cinico. Così appare a Flushing Meadows Richard Gasquet. Il francese, in poco più di un’ora e mezza di gioco, elimina Bernard Tomic con un più che netto tre a zero (6-4 6-3 6-1). Certo è che le quattro ore di gioco nei sedicesimi contro Lleyton Hewitt abbiano influenzato Tomic, apparso poco tonico e molto stanco. Neanche una palla break ottenuta per l’australiano, che saluta così gli Us Open a testa bassa. Avversario di Gasquet negli ottavi sarà Tomas Berdych, che ha sconfitto per tre set a uno lo spagnolo Guillermo Garcia-Lopez.

Ecco tutti i risultati delle partite giocate nella notte italiana.

[2] Roger Federer (SUI) d. [29] Philipp Kohlschreiber (GER) 63 64 64
[3] Andy Murray (GBR) d. [30] Thomaz Bellucci (BRA) 63 62 75
[5] Stan Wawrinka (SUI) d. Ruben Bemelmans (BEL) 63 76(5) 64
[6] Tomas Berdych (CZE) d. [31] Guillermo Garcia-Lopez (ESP) 67(2) 76(7) 63 63
[12] Richard Gasquet (FRA) d. [24] Bernard Tomic (AUS) 64 63 61
[13] John Isner (USA) d. Jiri Vesely (CZE) 63 64 ret.
[15] Kevin Anderson (RSA) d. [20] Dominic Thiem (AUT) 63 76(3) 76(3)
Donald Young (USA) d. [22] Viktor Troicki (SRB) 46 06 76(3) 62 64

 

 

  •   
  •  
  •  
  •