US Open: Fognini “Per recuperare mi sarebbe servito Lourdes, invece ce l’ho fatta”. Eliminato Seppi, ma Vinci avanza

Pubblicato il autore: Caterina Caparello

 

fogniniUS Open: dopo una partita da vero leone, Andreas Seppi ha ceduto ai colpi del numero 1 del mondo, Nova Djokovic, al terzo set: 6-3 7-5 7-5, dopo 2 ore e 30 minuti di gioco. L’altoatesino, nonostante il primo set sia stato caratterizzato da un gioco piuttosto remissivo, ha tirato fuori la grinta sperando nel meglio: 5 aces, 3 doppi falli, il 69% dei punti con la prima, 2-7 palle break vinte, 38 vincenti, 34 errori e 93 punti totali. Il serbo ha giocato come sempre, ma ha comunque dovuto sudare per guadagnarsi la sua vittoria: 11 aces, 3 doppi falli, il 77% dei punti con la prima, 5-12 palle break vinte, 37 vincenti, 31 errori e 107 punti totali. Quinta vittoria di fila per Djokovic che conferma la sua supremazia sull’azzurro, conducendo 5-0: French Open 2012, Cincinnati 2012, Hopman Cup 2012 e Dubai 2013.

Senza parole l’impresa di Fabio Fogni che ha battuto per la terza volta in carriera Rafa Nadal al quinto set (dopo 4 ore di gioco), dopo essere andato sotto di 2-0: 3-6 4-6 6-4 6-3 6-4. Fogna ha messo ha messo a segno: 2 aces, 7 doppi falli, il 62% dei punti con la prima, 9-16 palle break vinte, 70 vincenti e 57 errori.

Leggi anche:  Del Papa: "Berrettini propagandista: verginella di sinistra. Miocarditi, trombi, infarti secchi..."

«Con Rafa devi tentare il tutto per tutto con il massimo del rischio – ha detto Fabio nel post gara, stremato, in sala stampa alle 2 di notte. È una vittoria speciale per me, se vuoi giocare contro di lui e fare la differenza devi correre molti rischi. Questa è l’unica cosa da fare. Devi farlo contro un grande giocatore che basa il suo gioco a fondo campo. E’ stato qualcosa d’incredibile, difficile da raccontare, devo ancora realizzare quello che ho fatto, soprattutto per il modo con cui sono riuscito a vincere.

E’ stata una vittoria ottenuta con la testa e che ho cercato fino in fondo – continua Fognini, sempre adrenalinico –, quando ho perso i primi due set mi sono detto che sarei dovuto andare a Lourdes per recuperare. Sono rimasto attaccato al match con tutte le mie forze, speravo che la sua altissima percentuale di prime palle scendesse, per riuscire a rispondere meglio, per prendere più campo. Non so di preciso quale sia stata la chiave del match. Sicuramente il fatto che sia riuscito a rispondere meglio; ma anche il fatto di aver giocato più dritti lungolinea del solito. Questo penso l’abbia sorpreso un po’». Agli ottavi di finale, Fabio incontrerà Feliciano Lopez per la prima volta e ne ha parlato così: «Non l’ho mai affrontato; è mancino, non ti fa giocare bene, attacca sempre, serve benissimo e sarà un match difficilissimo. Tutto le volte che ho battuto Nadal poi ho sempre perso».

Leggi anche:  Tennis Wimbledon, un super Sinner ora pensa a Djokovic

Prosegue la corsa di Roberta Vinci, la tarantina ha sudato sette camicie per poter abbattere l’osso duro Duque-Marino 6-1 5-7 6-2, dopo 2 ore di gioco. L’azzurra ha realizzato: 2 aces, 4 doppi falli, il 67% dei punti con la prima, 8-15 palle break vinte, 2 vincenti e 4 errori. Una Vinci che sa come difendersi, una Vinci che sa come attaccare, una Vinci che sa come ottenere la vittoria. Roberta affronterà, per la seconda volta, agli ottavi Eugenie Bouchard che ha sconfitto quest’anno a New Haven.

Le azzurre di oggi – dalle 19.00 (ora italiana) Errani-Stosur e Pennetta-Cetkovska, mentre domani dalle 17.00 Fognini-Lopez e Vinci-Bouchard.

Le partite potranno essere seguite in diretta su Eurosport, Eurosport 1 ed Eurisport 2, mentre per il live score i siti ufficiali ATP, WTA e US Open.

Leggi anche:  Nadal-Van De Zandschulp, dove vedere Wimbledon 2022 LIVE oggi: diretta TV, streaming e orario

US Open risultati terzo turno: N. Djokovic b. A. Seppi 6-3 7-5 7-5, F. Fognini b. R. Nadal 3-6 4-6 6-4 6-3 6-4, R. Vinci b. Duque Marino 6-1 5-7 6-2

  •   
  •  
  •  
  •