US Open. La finale sarà Djokovic-Federer

Pubblicato il autore: Valerio Nisi Segui

Swiss Roger Federer (R) and Serbia's Nov

US OPEN – Come volevasi dimostrare. Sarà Novak Djokovic contro Roger Federer la finale degli Us Open, e di meglio non potevamo augurarci, come sempre. Finale che non li vedrà scendere in campo poi così stanchi. Il numero uno e il numero due al mondo non hanno avuto pietà dei rispettivi avversari. I risultati dei due match giocati nella notte, dopo le straordinarie imprese delle nostre Vinci e Pennetta, parlano da soli. Basti pensare che il serbo ha concesso a Marin Cilic, campione in carica, appena 3 games in tutta la partita vincendo per 6-0, 6-1, 6-2. Nell’Era Open è la quarta volta che accade una cosa del genere in una semifinale di uno Slam e l’ultima risale al lontano 1986, quando Ivan Lendl batté nella finale del Roland Garros Johan Kriek per 6-2,6-1,6-0. Nole sempre più nella storia di questo sport. Dura un’ora e 32 minuti la gara tra i due svizzeri Federer e Wawrinka, con Roger che si è aggiudicato la finale battendo l’amico e connazionale per 6-4, 6-3, 6-1. Anche per Roger una soddisfazione nella soddisfazione. Lo svizzero infatti è il più anziano tennista dell’Era Open a raggiungere la finale di uno Slam dopo Andre Agassi. Non solo, ci arriva senza aver perso neanche un set.

PARITA’, O QUASI – La finale degli Us Open sarà per Djokovic e Federer la 42esima volta. I due fino ad ora hanno disputato 41 incontri e la situazione è in assoluto equilibrio. O quasi. Roger ha infatti vinto su Nole 21 volte, ovviamente il serbo le restanti 20. L’ultimo match disputato dai due migliori giocatori Atp risale allo scorso mese, al Masters di Cincinnati, quando Federer ha avuto la meglio sul serbo. C’è un dato curioso, che rende l’esatta dimensione della forza di questi due. Negli ultimi 10 incontri Federer e Djokovic si sono dati battaglia in 7 finali, i tre restanti sono semifinali. Numeri pazzeschi.

Intervistato da ESPN a fine gara Federer è apparso davvero molto felice del cammino in questi Us Open. “Sono molto felice, ho giocato un grande torneo fino ad ora. Ho lavorato duro per raggiungere la finale agli Us Open negli ultimi 6 anni senza mai riuscirci pur essendoci andato molto vicino“. Federer ha vinto cinque edizioni consecutive degli Us Open dal 2004 al 2008. Nel 2009, arrivato in finale, è stato sconfitto da Del Potro. Da allora Federer non è più riuscito ad arrivare all’ultimo atto dello Slam. Roger vuole rifarsi delle occasioni perse consapevole del suo stato di forma. “Sono probabilmente nel mio miglior momento di sempre. Sto servendo molto bene, sto giocando un grande tennis. Novak è fortissimo, e per batterlo bisogna giocare bene, non c’è dubbio su questo“.

Meno positivo il bilancio delle finali agli Us Open per Djokovic. Il serbo è arrivato fino in fondo al torneo di Flushing Meadows ben 5 volte, riuscendo però a vincere solo un’edizione, quella del 2011, battendo in finale Rafael Nadal. “Sono concentrato e devo restarlo – ha detto il serbo alla fine della gara contro Cilic – sapevo che Marin si trascinava un problema alla caviglia da un paio di partite, ma non mi sono fatto distrarre da questo. Sono rimasto concentrato solo sul mio gioco“. Sarà una partita importante, questo si sa, ma per Djokovic il sapore sarà ancora più speciale. Il serbo infatti giocherà la quarta finale su quattro Slam in una sola stagione per la prima volta in carriera. Appuntamento a domani quindi. Comunque vada, questo match farà la storia.

  •   
  •  
  •  
  •