US Open, risultati 8 settembre. Cilic vs Djokovic in semifinale, con fatica e tanta paura

Pubblicato il autore: Valerio Nisi Segui

marin-cilic2

US OPEN – Sarà Marin Cilic contro Novak Djokovic la prima semifinale degli Us Open, ma che fatica! I due neo semifinalisti hanno dovuto lottare con tutte le forze rimaste per avere la meglio rispettivamente di Jo Wilfred Tsonga e Feliciano Lopez, che tutto hanno fatto meno che essere vittime sacrificali del campione in carica e del numero uno al mondo. Cilic è venuto fuori dall’ennesima maratona in questi Us Open. Dopo le 4 ore e 11 minuti di gioco contro Mikhail Kukushkin, l’incontro con Tsonga dura poco meno, 4 ore e due minuti. Il croato, in vantaggio di due set, si è fatto pareggiare spingendo la partita al quinto. Gli sono serviti 5 match point per avere la meglio sul francese che, recuperato molto bene dallo shock iniziale, ha offerto alla platea newyorkese il suo miglior tennis. Tsonga nel suo momento migliore ha anche salvato tre match point nel quarto set, poi conquistato. Non è stata una passeggiata per Cilic, ma la vittoria su Tsonga è stata la 12esima consecutiva agli Us Open.

In grande difficoltà anche Novak Djokovic. Il serbo ha trovato sulla sua strada un ottimo Feliciano Lopez che, fatta eccezione per il primo set un po’ allo sbando diciamo per l’emozione di essere per la prima volta ai quarti di uno Slam. Lo spagnolo infatti ha perso in appena 26 minuti la prima frazione di gioco per 6-1. Questo poteva senza dubbio far pensare all’allenamento del martedì di Nole, ma così non è stato. Lopez rientra in campo più determinato, elimina dalla testa il fatto che ha incontrato Djokovic 5 volte in carriera e per 5 volte ha dovuto lasciare il campo da perdente, ed inizia a giocare un serve and volley che al serbo proprio non va giù. Il secondo set finisce 6-3 per lo spagnolo e, udite udite, quello perso contro Lopez è il secondo set consecutivo lasciato da Nole agli Us Open. Il primo lo aveva lasciato a Roberto Bautista Agut durante gli ottavi. Spagnoli indigesti al serbo. Il terzo set lo vince di nuovo Djokovic, facilitato dal break conquistato immediatamente, ma nel quarto è di nuovo battaglia. Una battaglia che vedrà uscire nuovamente vincitore Djokovic, ma solo al tie break e faticando dannatamente. Onore a Lopez che ha messo in seria difficoltà il più forte al mondo, che è il numero uno non tanto per la classe e per la capacità di variare i colpi, quanto per la stabilità mentale che gli consente di non crollare in momenti come questi.

Allora tutto è pronto per la prima semifinale degli Us Open. Djokovic troverà sulla sua strada il campione in carica Cilic, uno che ha giocato qualcosa come otto ore e tredici minuti nelle ultime due gare. Potrà essere stanco, di sicuro venderà cara, molto cara, la pelle.

In giornata si giocano gli altri due quarti di finale, Wawrinka vs Anderson e Gasquet contro Federer. Divani comodi, sveglie impostate e tanto caffè.

  •   
  •  
  •  
  •