WTA Wuhan, Venus “vendica” Serena. Battuta la Vinci in rimonta. Finale contro la Muguruza

Pubblicato il autore: Valerio Nisi Segui

venus-aggression

WTA WUHAN – E vendetta è stata. Venus Williams ha reso giustizia alla sorella Serena eliminando la nostra Roberta Vinci in semifinale al WTA Wuhan. La vendetta sportiva si riferisce ovviamente alla sconfitta che la Vinci ha inferto a Serena dall’altra parte del mondo, agli Us Open. Sempre in semifinale. E Venus è stata eroica, stoica nel sopportare per metà dell’ultimo set e fino al tiebreak un fastidio alla gamba che le ha compromesso la scioltezza nella motilità. Ma Roberta non è riuscita ad infierire, pur avendo avuto un match point sul servizio. La tarantina è stata abbandonata dal suo dritto che oggi non ha proprio voluto funzionare. E nelle ultime fasi della partita, proprio quando sembrava avere in pugno una Venus ormai distrutta nel fisico e nella mente, ha ceduto ai nervi. Infastidita dalle infinite perdite di tempo dell’americana e dal tacito consenso dell’arbitro di sedia, Roberta ha perso la tranquillità e ha sbagliato punti fondamentali, anche abbastanza clamorosi. Così Venus accede alla finale del WTA Wuhan, vincendo in rimonta una partita che sembrava ormai persa. 5-7, 6-2, 7-6, il risultato finale. Con tanti rimpianti Roberta lascia il WTA Wuhan e torna a casa.

Nella seconda semifinale Garbine Muguruza si è imposta per due set a zero contro la tedesca Angelique Kerber. Alla spagnola è bastato vincere un turno di servizio nel primo set per portarsi a casa partita e finale del WTA Wuhan. Il primo set è stato quello fatale per la Kerber. Vinto il break la spagnola è rimasta solida fino ad aggiudicarsi il game 6-4. Il secondo set invece si è giocato sui turni di servizio. Solo il tiebreak ha concesso alla Muguruza di avere la meglio sulla Kerber e di accedere alla finale del WTA Wuhan, che domani la vedrà battagliare con una Venus reduce da quasi sei ore di gioco in due giorni.

  •   
  •  
  •  
  •