ATP Awards: Federer è il preferito dai tifosi

Pubblicato il autore: Valeria Rosa

image
È tempo di tirare le somme nel circuito tennistico maschile. Come ogni anno l’Associazione dei tennisti professionisti ha deciso di premiare coloro che durante la stagione si sono distinti per qualità agonistiche, simpatia e fair play. Tutti i vincitori degli ATP World Tour Awards 2015 sono stati annunciati oggi e, tra gli altri, a ricevere i premi saranno Novak Djokovic, Roger Federer, Bob e Mike Bryan.

Novak Djokovic ha ricevuto il premio come “Giocatore dell’anno” per la quarta volta e per il secondo anno consecutivo, a seguito di un periodo ininterrotto al numero 1 nella classifica ATP Emirates (a partire dal 7 luglio 2014). Il ventottenne serbo è diventato il sesto giocatore a mantenere la prima posizione nella classifica ATP fino a fine anno per quattro o più volte, seguendo le orme di Pete Sampras (sei anni), Jimmy Connors e Roger Federer (cinque anni), Ivan Lendl e John McEnroe (quattro anni). I risultati del 2015 sono semplicemente stellari per Djokovic. Il campione di Belgrado ha raggiunto tutte le quattro finali del Grande Slam (vincendone 3), otto finali nei tornei Masters 1000, vincendo i titoli a Indian Wells, Miami, Montecarlo, Roma, Shanghai e Parigi. Nole ha anche sollevato il trofeo di Pechino e giunge alle ATP World Tour Finals con un record di 78 partite vinte e solo 5 perse e per la sesta volta in otto anni ha raggiunto almeno 70 vittorie.

Roger Federer è stato scelto dai suoi colleghi come vincitore del Premio Sportività “Stefan Edberg” per l’undicesima volta di fila. Gli appassionati di tennis lo hanno anche eletto come il Fan’s Favourite per la tredicesima volta. Dal 2003, Federer ha vinto la bellezza di 31 ATP World Tour Awards. Il campione svizzero ha ricevuto il 65% di tutti i voti espressi dimostrando ancora una volta di essere il giocatore più apprezzato in assoluto. Rafael Nadal ha chiuso al secondo posto, seguito da Novak Djokovic, Andy Murray e Kei Nishikori.

I tifosi hanno anche votato Benoit Paire come Comeback Player dell’anno. Un infortunio al ginocchio e lunghi mesi di inattività nel 2014, sono stati la causa della caduta in classifica del francese, che era addirittura uscito dalla top 150. Nel 2015 il tennista di Avignone è stato il protagonista di una straordinaria rinascita. Dopo aver vinto alcuni tornei Challenger (tra i quali quello di Bergamo), ha conquistato il suo primo titolo ATP a Bastad nel mese di luglio ed ha vinto il suo primo match su un Top 5 battendo Kei Nishikori (ai tempi n.4 del ranking) al primo turno degli US Open, ripetendo poi l’impresa in semifinale a Tokyo. Attualmente occupa la ventesima posizione della classifica ATP.

Bob e Mike Bryan sono i destinatari del Premio Umanitario “Arthur Ashe” per loro filantropia fuori dal campo con la loro fondazione di beneficenza, Bryan Bros. La loro missione è quella di “sostenere e far crescere i sogni dei bambini” e il tennis è al centro di ciò che la fondazione cerca di insegnare, poiché è uno sport che promuove il fair play, i valori del duro lavoro, la dedizione e la perseveranza. I gemelli hanno anche vinto il Fan’s Favourite per l’undicesima volta consecutiva ricevendo il 35% dei voti. I campioni degli Australian Open Simone Bolelli e Fabio Fognini si sono classificati come la seconda coppia più popolare, seguiti da Jamie Murray e John Peers al terzo posto. I Bryans rimangono in lizza per l’ATP World Tour No. 1 Double Team. Oltre a loro, Jean-Julien Rojer e Horia Tecau, Ivan Dodig e Marcelo Melo, e Jamie Murray e John Peers si daranno battaglia per finire l’anno da campioni alle ATP World Tour Finals. I Bryan Bros hanno vinto il titolo ben 10 volte (2003, 2005-07, 2009-14).

In mezzo a questi giganti che stanno facendo la storia, c’è spazio anche per le giovani promesse del tennis mondiale.
Il 18enne Alexander Zverev ha vinto l’ATP Star of Tomorrow Award per essere il più giovane giocatore classificato tra i primi 100, mentre i giocatori hanno votato Hyeon Chung come il Most Improved Player of the Year.
Zverev, che ha iniziato la stagione da n.136 in classifica, ha fatto irruzione nella Top 100 il 18 maggio e ha raggiunto il suo personale best ranking di n.74 il 29 giugno. Il giovane tedesco ha raggiunto le semifinali a Bastad e i quarti di finale al torneo di Washington. Ha anche vinto un titolo ATP Challenger a Heilbronn. Il diciannovenne coreano, invece, ha scalato più di 120 posizioni e da n.173 nella classifica ATP dall’inizio dell’anno. Vincendo quattro titoli Challenger nel 2015 e raggiungendo i quarti di finale di Shenzhen occupa attualmente la posizione n.51 nel ranking.

I giocatori riceveranno i loro premi in cerimonie sul campo della O2 Arena durante tutta la settimana delle ATP World Tour Finals.

  •   
  •  
  •  
  •