Finals, stasera l’ultimo semifinalista

Pubblicato il autore: Nello Simonetti

Classifica AtpLa fase a gironi delle Finals volge al termine. Questa sera, nell’ultima giornata prima degli scontri ad eliminazione diretta, la sfida tra Murray e Wawrinka ci regalerà il nome dell’ultimo semifinalista che andrà a completare il quadro dei magnifici quattro insieme a Nadal, Djokovic e Federer. Proprio quest’ultimo seguirà la sfida con particolare interesse, dal momento che sarà lui a sfidare chi ne uscirà vincente. A fare da apripista al decisivo confronto tra lo scozzese e lo svizzero, l’ininfluente (ai fini della classifica del gruppo) match tra Nadal e Ferrer. Un derby spagnolo di rilevanza davvero bassa, soprattutto se paragonato a quanto avverrà poi a seguire. Una partita apertissima, avvincente, estremamente equilibrata. Andy Murray ci arriva caricato a mille, nonostante l’imminente impegno in finale di Coppa Davis nella quale sarà impegnato, per la sua Gran Bretagna, contro il Belgio. Difficile stabilire, nella mente di un campione di tale spessore, quanto possa incidere la vicinanza con un appuntamento tanto prestigioso, ma è lecito attendersi un tennista scozzese tutt’altro che distratto, anzi. Una prematura eliminazione dal torneo londinese, uno dei più importanti presenti nel calendario, potrebbe sortire l’effetto opposto, incidendo inevitabilmente sul suo morale, nel momento in cui si ripresenterà in campo per difendere i colori della sua terra nella sfida contro il Belgio in coppa Davis. Ma siamo certi che nemmeno il suo sfidante faccia minimamente affidamento su questa eventualità.
Stan Wawrinka sembra in grande forma e deciso a strappare il pass per il posto da ultimo semifinalista nel tabellone. Lo svizzero, arrivato a questa sorta di spareggio con Murray, dopo il brillante successo ottenuto su Ferrer, si gioca le sue chance. I favori del pronostico, oggettivamente, pendono dalla parte del suo avversario, ma è anche vero che i due arrivano alla sfida in condizioni mentali ben diverse. Il bel successo ottenuto su Ferrer ha dimostrato che il ritrovato smalto di Wawrinka potrebbe essere un fattore da non sottovalutare ai fini di un match al quale, viceversa, Murray arriva dopo essere stato letteralmente demolito da Nadal, primo e tranquillo semifinalista nonostante l’ultimo impegno di oggi con connazionale Ferrer. Insomma, a dispetto di quanto si evincerebbe dalla carta, la sfida di questa sera (ore 21) potrebbe rivelarsi molto meno scontata di quanto sembrerebbe. Comunque vada, chiunque dovesse essere l’ultimo semifinalista, il tabellone delle semifinali che andrà a completarsi, regalerà il meglio che il tennis odierno possa offrire. Detto di Federer, in attesa di conoscere il suo avversario, l’altro accoppiamento ci regala un interessantissimo Nadal – Djokovic. Dopo aver staccato il suo pass per le semifinali, Federer ha pensato bene, anticipando un po’ i tempi, di mettere del pepe sulle prossime sfide affermando che Nadal il suo rivale preferito. Pretattica, o segnali premonitori di cui, si dice, siano dotati i campioni alla vigilia di grandi sfide? In attesa di capire se la profezia del fuoriclasse svizzero si avvererà, la capitale inglese si godrà tre partite di altissimo livello prima della finale. Si comincia questa sera, per l’ultimo atto c’è tempo. E poi chi dice che la solita, infinita sfida sia effettivamente l’epilogo più atteso?

  •   
  •  
  •  
  •