Australian Open, i risultati della prima giornata

Pubblicato il autore: Valeria Rosa Segui

Australian Open

AUSTRALIAN OPEN – Per tutti gli appassionati di tennis nel nostro lato del mondo, sono incominciate le due settimane di notti in bianco per restare incollati alla TV a seguire le gesta dei propri beniamini che da oggi si stanno sfidando agli Australian Open. Si sono giocati tra questa notte e questa mattina (ora locale), i match di primo turno del primo Slam stagionale. In campo, tra i big, hanno fatto il loro esordio Novak Djokovic e Roger Federer, entrambi vincenti e in splendida forma.
In generale, a parte qualche eccezione, i pronostici sono stati rispettati; molti dei giocatori che sembrano destinati a fare strada nel torneo sono partiti con il piede giusto.

I BIG – Il campione in carica Novak Djokovic ha battuto la giovane promessa Hyeon Chung in tre set. Con il risultato di 6/3, 6/2, 6/4 il serbo sembra aver rincominciato la stagione esattamente come l’aveva chiusa. Solido, concentrato e totalmente in fiducia, è riuscito a gestire e a mettere a segno alcune palle corte di pregevole fattura, dimostrando un sensibile miglioramento in questo tipo di soluzioni. Buona la prestazione del coreano che nel secondo set è riuscito a far perdere la pazienza al n.1 al mondo. Le prospettive di crescita per questo giovane sono molto buone che contro l’alieno di Belgrado non avrebbe potuto fare di meglio, è comunque impressionante la freddezza con la quale ha affrontato l’incontro, nonostante fosse il primo agli Australian Open, sulla Rod Laver Arena e contro il n.1 al mondo.
Esordio positivo anche per Roger Federer che ha battuto Nikoloz Basilashvili con il punteggio di 6/2, 6/1, 6/2. Per lo svizzero è anche il primo incontro che gioca con Ivan Ljubicic nel coach box e per ora le differenze rispetto alla precedente gestione sono impercettibili e molto probabilmente usciranno nel corso del torneo.
Anche Tomas Berdych e Kei Nishikori hanno vinto le rispettive partite. Il ceco ha battuto Bhambri 7/5, 6/1, 6/2 mentre il giapponese si è affermato su Kohlschreiber con il risultato di 6/4, 6/3, 6/3.

IL BATTAGLIONE ITALIANO – Tra gli azzurri impegnati in campo in questi primi incontri, Andreas Seppi è riuscito ad aggiudicarsi un match durissimo contro Teymuraz Gabashvili. Il tennista di Caldara, che si è imposto per 3/6, 7/6, 6/4, 7/6, ha avuto alcune difficoltà nel corso del quarto set. Un leggero calo con il diritto dovuto ad una evidente stanchezza non gli ha permesso di chiudere il parziale e di archiviare la pratica. Il match si è poi chiuso al tie-brek; qui Seppi ha saputo essere decisivo nel momento giusto, annullando diversi set point e chiudendo la questione con il russo.
Non è andata altrettanto bene a Paolo Lorenzi. Il neo campione del Challenger di Canberra è stato fermato da Grigor Dimitrov che ha vinto con il risultato di 6/3, 7/6, 6/3. Pur consapevole del livello del suo avversario, il senese ha comunque fatto del suo meglio, confermando di essere a tutti gli effetti l’emblema della determinazione.

ALTRI RISULTATI – Tra gli eliminati illustri sicuramente quello che desta maggiore interesse è il caso di Benoit Paire, eliminato da Noah Rubin in tre set, tutti lottati e finiti al tie-break. Per il francese, che aveva chiuso la stagione in netta crescita, questo risultato giunge del tutto inaspettato. Fuori anche Sam Querrey che all’inizio del quinto parziale contro Dusan Lajovic ha deciso di ritirarsi per un infortunio. In quel momento il punteggio segnava 2 set pari, 7/6, 6/4 per l’americano e 6/4, 6/2 per il serbo. Tra le giovani promesse il Borna Coric è stato eliminato agevolmente da Albert Ramos, 6/2, 6/2, 6/3 il punteggio a favore dello spagnolo
Faticano, ma passano invece il turno Marin Cilic che si è imposto su Thiemo de Bakker per 6/7, 7/5, 6/2, 6/4, Jo-Wilfried Tsonga che ha battuto Marcos Baghdatis con il risultato di 6/4, 4/6, 6/4, 6/2, Gilles Simon che ha eliminato Vasek Pospisil per 6/7, 6/3, 6/2, 6/4 e Nicolas Almagro che ha vinto contro Julien Benneteau con il punteggio di 6/3, 6/7, 6/3, 7/6.
Infine da sottolineare la buona prova del tennista di casa, Nick Kyrgios che ha battuto Pablo Carreno Busta in tre set. L’australiano ha sin da subito infiammato il pubblico di connazionali vincendo l’incontro con il risultato di 6/2, 7/5, 6/2.

  •   
  •  
  •  
  •