Australian Open, primo turno femminile

Pubblicato il autore: Valeria Rosa Segui

Australian Open

AUSTRALIAN OPEN – Anche le donne sono scese in campo in questa giornata di apertura del primo Slam stagionale. Sia la campionessa in carica Serena Williams che la finalista Maria Sharapova si sono aggiudicate i rispettivi match senza troppi pensieri. L’americana ha restituito il boccone amaro all’Italia eliminando Camila Giorgi. Se per quanto riguarda il tabellone maschile non ci sono stati molti “upsets” illustri, in campo femminile sono cadute invece le prime teste di serie, a partire da Caroline Wozniaki, fino ad arrivare a Samantah Stosur, la beniamina di casa.

MARIA E SERENA – Le finaliste degli Australian Open 2015 hanno avuto vita facile al primo turno. Serena Williams si è imposta su Camila Giorgi con il punteggio di 6/4, 7/5. La marchigiana nel secondo set ha cercato di mettere in difficoltà la campionessa americana che non si è lasciata intimorire ed ha innalzato il suo livello di tennis per battere l’azzurra.
Maria Sharapova ha invece spazzato via dal campo la povera Nao Hibino con il risultato di 6/1, 6/3. La russa, che aveva dato forfait a Brisbane per un infortunio, ha dimostrato di non avere alcun problema e di muoversi molto bene in campo.

Leggi anche:  Jasmine Paolini vince il suo primo titolo WTA

LA CRISI DI SARA – Anche Sara Errani è stata inaspettatamente eliminata. In una intervista a Supertennis nel dopo incontro, l’azzurra ha anche dichiarato di avere incontrato alcuni problemi di carattere psicologico durante la partita. “In questo momento ho la testa in altro – ha dichiarato Sarita all’emittente tv -, paradossalmente mi diverte di più giocare a tennis per divertirmi, durante i tornei e gli incontri non mi diverto e non riesco a gestire le tensioni, dovrò valutare queste cose“. Cattive notizie in vista delle imminenti olimpiadi di Rio De Janeiro.

AVANTI ROBERTA – L’unica italiana ad essere rimasta in gara è Roberta Vinci. La tarantina ha battuto agevolmente Tamira Paszek in due set. 6/4, 6/2 il risultato. L’azzurra è uscita dal campo sorridente, conscia di poter fare strada anche agli Australian Open e forte di una nuova tifoseria, conquistata grazie allo splendido US Open disputato lo scorso settembre.

Leggi anche:  Jasmine Paolini vince il suo primo titolo WTA

RISING STARS – Tra le giovani speranze del tennis femminile hanno esordito in questo primo turno dello Slam australiano anche Belinda Bencic, che ha battuto Alison Riske 6/4, 6/3, l’impressionante Monica Puig, che si è imposta 6/3, 6/0 su Magda Linette e Eugenie Bouchard, vittoriosa su Alexandra Krunic con il risultato di 6/3, 6/4.

UPSET ALERT – Escono subito di scena alcune teste di serie, tra le quali Caroline Wozniaki, una delle favorite per un buon torneo. La danese si è dovuta arrendere a Julia Putintseva in tre set, dopo aver vinto il primo 6/1, ha perso gli altri due parziali 6/7, 4/6. Eliminata anche l’attesissima Sam Stosur, battuta in due set (6/4, 7/6) da Kristina Pliskova, gemella di Karolina. Male anche Andrea Petkovic che è stata superata da Elizaveta Kulichkova 7/5, 6/4. Per la tedesca potrebbe trattarsi dell’ultimo anno da pro, e se vuole chiudere la sua carriera felicemente dovrà certamente ottenere dei risultati migliori.

Leggi anche:  Jasmine Paolini vince il suo primo titolo WTA

ALTRI RISULTATI – Avanzano Carla Suarez Navarro, che ha vinto contro Viktorija Golubic per 7/5, 6/4, Petra Kvitova che ha battuto Luksika Kumkhum 6/3, 6/1; Kiki Mladenovic ha eliminato Dominika Cibulkova per 6/3, 6/4 mentre Agnieszka Radwanska ha battuto Christina Mchale 6/2, 6/3.

  •   
  •  
  •  
  •