Errani e Giorgi battute a Marsiglia dalle francesi Garcia e Mladenovic

Pubblicato il autore: Ramona Buonocore Segui
Wta PechinoDelusione per le azzurre delle Fed Cup di tennis. A Marsiglia le francesi Caroline Garcia e Kristina Mladenovic hanno vinto la sfida contro le nostrane Sara Errani e Camila Giorgi , valida per il primo turno del World Group 2016.
La seconda giornata di qualificazioni ha visto subito in difficoltà le nostre atlete: la Garcia ha battuto la Giorgi per 6-3 e 6-4 in 1 ora e 23 minuti mentre Kristina Mladenovic ha sconfitto Sara Errani per 7-6 e 6-1 in poco più di un’ora e mezza.
Sara Errani ha retto la Mladenovic solo per un set, dopodiché ha perso completamente il controllo collezionando un errore dopo l’altro. Il primo set è stato infatti combattuto in assoluto equilibrio e si è concluso al tie-brek, aggiudicato dalla francese. La Mladenovic inizia poi a collezionare punti, salendo da 3-1 a 5-2 e chiude per 7-4.
Nella seconda frazione di gioco la nostra Sara fronteggia, salvandosi, un break-point. Inizia poi la parabola discendente dell’azzurra che nel terzo gioco concede ben dodici punti alla francese che sale a 3-1.
Inizia così la furia francese con una Mladenovic che spinge, mettendo a segno numerose battute e risposte, arrivando a un altro break. Sul 4-1 per la francese Sara Errani è apparsa visibilmente demoralizzata.
“Mi dispiace molto per la squadra – ha detto la n°1 azzurra dopo il match – nel primo set ho dato tutto, nel secondo sono calata, soprattutto mentalmente. Il c.t. mi diceva di provarci a costo di sbagliare, ma non sono riuscita a fare il mio gioco. Devo ringraziare Francesca Schiavone, che anche se non è mai entrata in campo mi ha aiutata, dato consigli. Capitano? Perché no, sarebbe perfetta, una grande giocatrice e una motivatrice straordinaria”.
Camila Giorgi, dal canto suo non è mai entrata in partita, nonostante le vittorie precedenti che avevano fatto pensare ad una bella battaglia contro la Garcia. Il primo set è stato un continuo di palle perse per la Giorgi, compresi un sacco di servizi perduti. La francese allunga 5-3 e poi 6-3; nella seconda frazione la Garcia è sempre più determinata e concentrata, lanciando un paio di servizi micidiali.
Al contrario dell’atleta d’oltralpe, la nostra tennista maceratese perde ancora una volta la sua concentrazione e il terzo game con un totale di 13 doppi falli. Inutili tutti gli sforzi della Giorgi che si trova a dover recuperare sempre un break contro un’avversaria che continua a servire un servizio micidiale dopo l’altro.
Nell’ottavo gioco la Garcia abbassa momentaneamente la guardia concedendo due “quindici” punti all’italiana, ma recupera immediatamente allungandosi per 5-3.
Nel decimo gioco la Garcia porta a casa il match per 6-4, regalando al team francese la seconda semifinale consecutiva. “Ho giocato male, è mancato tutto del mio tennis”, questa è stata l’unica dichiarazione di Camila prima di fuggire via dal campo da gioco.
Finisce dunque con una sconfitta la partita dell’atleta romagnola che sarà costretta ad uno spareggio play-off ad aprile, mentre la Francia affronterà l’Olanda, che ha sconfitto a Mosca la Russia.
Ricordiamo infine che a Mosca, la favoritissima Russia, finalista dell’ultima edizione, è stata eliminata per 3-0 dall’Olanda, che non ha nessuna giocatrice nelle prime 100 del mondo. 
  •   
  •  
  •  
  •