Federer svela i retroscena del suo infortunio

Pubblicato il autore: Valeria Rosa Segui

Federer

Qualche giorno fa Roger Federer aveva gettato scompiglio nel mondo del tennis annunciando di essersi sottoposto ad una artroscopia per una lesione al menisco. Il campione svizzero, attraverso il social network Facebook aveva fatto sapere a tutti i suoi fan che l’intervento era perfettamente riuscito e che avrebbe iniziato la riabilitazione il giorno seguente. L’infortunio però lo obbligherà a cancellare tutti gli impegni tennistici per il resto del mese. Nella programmazione di febbraio, Re Roger aveva inserito il torneo di Rotterdam (che si terrà dal 6 al 14) e Dubai (che verrà disputato dal 22 al 27), entrambi ATP 500. Un brutto affare per l’ex numero 1 al mondo, che ai Dubai Duty Free Tennis Championships dello scorso anno si era laureato campione infliggendo a Novak Djokovic una delle 6 sconfitte di tutto il 2015. Questo significherà certamente perdere diversi punti nel ranking e qualche posizione, ma anche ritardare tutta la preparazione in vista delle Olimpiadi di Rio de Janeiro.
Sin da subito dopo il messaggio su Facebook, l’hashtag #GetWellSoonRF, con il quale tutto il popolo web augura al proprio idolo di riprendersi molto presto, è entrato tra le principali tendenze social e gli auguri di pronta guarigione sono arrivati sia da parte di colleghi tennisti, che dagli sportivi di tutto il mondo.

Leggi anche:  ATP Finals 2020, dove vedere la finale Medvedev-Thiem: diretta tv e streaming gratis

Lo stesso estro con cui lo svizzero conduce gli incontri in campo, viene utilizzato per le comunicazioni con i fan e questo spiega il motivo per il quale, anche nel 2015, è stato eletto come il Fan’s Favourite Player, per la tredicesima volta consecutiva, agli ATP Awards. Come un vero storyteller, il nove volte campione di Wimbledon racconta a tutti della sua disavventura così:

Il quotidiano elvetico “Le Matin” aveva rivelato il retroscena di questo misterioso infortunio, spiegando che non era avvenuto durante l’incontro di semifinale degli Australian Open, perso contro Nole, ma la mattina seguente al match. Roger avrebbe preso una storta mentre era intento a giocare con le sue gemelline in un parco di Melbourne. All’annuncio-bomba sono seguiti un paio di giorni di silenzio da parte di Federer, che quest’oggi è tornato a scatenare il social-inferno attraverso Twitter.
Come lui stesso ha buffamente raccontato attraverso il suo tweet, una volta tornato in Svizzera, si è sottoposto all’intervento e solo a seguito di quest’ultimo, ha deciso di avvertire stampa e appassionati che non avrebbe potuto seguire la sua programmazione almeno per tutto il mese di febbraio. Da sempre riservato su quelli che sono stati i suoi (fortunatamente) pochi stop per infortunio, è molto probabile che Federer non abbia voluto rilasciare dichiarazioni prima dell’artroscopia, poiché la lesione del menisco può essere facilmente risolvibile, ma solo una volta presa visione della situazione all’intero, si può comprendere se i danni sono limitati o vi è un interessamento anche di tendini e legamenti. Avuta la certezza che il problema fosse sicuramente fastidioso, ma non grave, Roger ha potuto raccontare dell’accaduto.
Le ultime tre emoticons che compaiono nel tweet lasciano ben sperare.. a questo punto non resta che aspettare l’annuncio del suo rientro, e chissà se per renderlo noto non ci sfiderà nuovamente in una gara di interpretazione!

  •   
  •  
  •  
  •