Wta Doha, Vinci avanti con il brivido contro la Kasaktina

Pubblicato il autore: Antonio Guarini Segui

roberta-vinci5Roberta Vinci batte la russa Daria Kasaktina per 2-6, 6-4, 7-6 in 2 ore e 20 minuti e si qualifica per gli ottavi di finale del torneo Wta di Doha in Qatar. Un’autentica battaglia quella che ha visto prevalere la Vinci, testa serie numero 9 del tabellone qatariota, sulla Kasatkina, classe ’97 , giovane speranza del tennis russo. Primo set  tutto dalla parte della russa che sfrutta una  quantità industriale di errori di diritto dell’azzurra e in poco più di mezz’ora porta il set a casa. Secondo set che viaggia sui binari dell’equilibrio, a metà del parziale la Vinci comincia ad accusare un problema muscolare al polpaccio della gamba destra, ma proprio nel momento in cui la tarantina sembra in grande difficoltà la Kasaktina cala e comincia a sbagliare da fondo campo. E’ brava la Vinci ad approfittare della situazione e pur in sofferenza  fisica chiude il secondo set  in proprio favore. Il terzo e decisivo set è da vietato ai malati di cuore, la russa riprende il suo martellamento da fondo campo, mentre la Vinci sembra non avere più le necessarie energie per controbattere in modo efficace il gioco dell’avversaria. Sul 5-3 la Kasaktina serve per il match, la russa ha ben tre match point, la Vinci dando fondo a tutta la sua esperienza riesce ad annullarli e a rimanere aggrappata con le unghie al match. A questo punta la giovanissima Daria va in totale black – out subendo una striscia di 11 punti consecutivi dall’azzurra che si porta sul 6-5 in proprio favore. Nel dodicesimo gioco succede veramente di tutto, la Vinci ha ben quattro match point, ma non riesce a sfruttarne nessuno, anzi due di questi vengono vanificati da altrettanti doppi falli dell’azzurra che finisce per perder il game. Nel tie-break la Vinci con le ultime energie rimaste ritrova il filo del suo gioco e chiude sul 7-3 una partita che ad un certo punto sembrava ormai persa.
Nel prossimo turno la tarantina affronterà la turca Cagla Buyukakcay, che ha battuto a sorpresa Lucie Safarova, testa di serie numero 7, per 7-6, 7-5. La speranza è che la Vinci riesca a recuperare le energie, ma soprattutto che non risenta del problema al polpaccio che l’ha afflitta per più di metà match contro la Kasaktina. Si ferma invece la corsa di Sara Errani, testa di serie numero 16, battuta dall’ungherese Timea Babos per 6-4, 6-1, evidentemente la bolognese ha risentito della battaglia del match precedentemente vinto contro la Pironkova

  •   
  •  
  •  
  •