Tennis, clamoroso Sharapova, positiva al doping

Pubblicato il autore: Antonio Guarini Segui

Maria-SharapovaE’ stata lei stessa a confermarlo in una conferenza stampo a Los Angeles:” Sì è vero  sono stata trovata positiva all’antidoping”, parole di Maria Sharapova, uno delle giocatrici più forti del circuito Wta. Il farmaco sotto  accusa sarebbe il Meldonium, farmaco che la Sharapova assume da 10 anni sotto controllo medico. La russa è apparsa profondamente scossa in conferenza stampa, convocata da lei stessa prima che la notizia di diffondesse rapidamente. ” Ho sbagliato, non mi ritiro, spero mi sia data una seconda possibilità” queste le poche parole dell’ex numero 1 del mondo, vincitrice nel 2004 , a soli 17 anni di Wimbledon”. La russa ha ammesso di prendere da anni quel farmaco, di essere passata sempre indenne ai controlli antidoping, ” ma non voglio che la mia bella carriera finisca così”. In effetti il Meldonium è entrato nella lista dei farmaci proibiti solo dal primo gennaio 2016. La Sharapova su questo ha dichiarato” la ITF mi ha mandato a fine 2015 la lista dei farmaci proibiti con le ultime aggiunte, ma non l’ho guardata, la responsabilità è mia e non di chi me li ha prescritti. E’ stata una grande leggerezza”. Ora il tutto passa in mano alla WTA che dovrà decidere come verrà punita la Sharapova, che non è solo una delle più forti giocatrici di tennis del pianeta, ma anche una testimonial prestigiosa conosciuta in ogni angolo del globo.
COSA RISCHIA. La Sharapova rischia una condanna di due anni, soggetta a riduzione in considerazione delle responsabilità. C’è infatti da tener contro di una carriera impeccabile di oltre 14 anni, il fatto che un numero consistente di atleti russi viene pescato in questi giorni positivo allo stesso farmaco, entrato nella lista di quelli proibiti da appena due mesi e l’ammissione della propria responsabilità , è verosimile che la Sharapova possa alla fine venir condannata a uno stop tra i 3 e i 6 mesi. NIENTE RITIRO. Ecco svelato il mistero della rinuncia al torneo di Indian Wells, che aveva indotto molti a pensare che Masha fosse sulla via del ritiro. I quasi 29 anni e i tanti infortuni subiti negli ultimi anni avevano indotto molti a pensare che la campionessa russa avesse deciso di appendere racchetta e scarpe al chiodo. La Sharapova ora aspetterà la punizione e poi magari rifletterà sul futuro, magari fatto di passerelle e riflettori e non di campi da tennis e palline.

  •   
  •  
  •  
  •