Caso Giorgi: le affermazioni di Binaghi e Montezemolo

Pubblicato il autore: fabia Segui
Binaghi

Binaghi

Sono trascorsi  circa dodici mesi prima di ottenere dei risultati validi grazie ai quali definire gli impianti sportivi operativi sul territorio nazionale, sono stati rivisti quasi mille comuni e passati al setaccio circa 11.500 impianti. In seguito a tale ricerca presentata al Coni qualche giorno fa è emerso che negli ultimi anni in  Italia si pratica molto sport, lo sport sta crescendo soprattutto in  Friuli-Venezia Giulia, Toscana, Molise e Calabria. Non c’è da stupirsi se il Friuli ha la più alta media di impianti per mille abitanti (1,70).

Tuttavia proprio per promuovere tutte le regioni del territorio nazionale, oggi, il presidente del Comitato promotore di Roma 2024 Luca Cordero Montezemolo parlando di Crotone afferma  –    “…è la sede vera, molti membri del Cio non lo sanno ma dovranno saperlo, delle Olimpiadi della Magna Grecia: è la città degli atleti; un atleta come Milone ha fatto la storia delle Olimpiadi. Credo che i Giochi siano uno straordinario volano di promozione dello sport e del territorio. Quindi il mio auspicio è che, se verranno in Italia, la Calabria possa avere benefici sull’impiantistica sportiva e sulle infrastrutture per collegarla al resto d’Italia”.
Le Olimpiadi potrebbero essere un buon trampolino di lancio per Lampedusa e Crotone qualora fosse possibile, d’altra parte le Olimpiadi sono sempre state un momento di pace e gioia per valorizzare lo sport, la sana competizione e il turismo!

Parlando di competizione, tornei e tennis sembra che i  numeri del torneo di tennis Internazionali d’Italia Bnl 2016 siano “strabilianti” e per questo “il Coni è molto orgoglioso, perché è una scommessa vinta che dà ulteriore credibilità a tutto il movimento” dettando delle basi solide per candidare Roma alle Olimpiadi del 2024.

Il presidente della Fit Angelo Binaghi afferma : “Abbiamo il maggior numero di partecipanti al mondo il prossimo anno contiamo di superare quota 10.000; abbiamo un andamento in utile straordinario, un fatturato giornaliero di quasi 4 milioni di euro e un utile di oltre un milione di euro al giorno. Senza una lira di contributo pubblico” Per quanto riguarda la sicurezza cosa accadrà? Pare sempre secondo Binaghi, che abbiano deliberato un piano straordinario relativo a spese consistenti che non erano state previste negli anni precedenti.

Ricordiamoci che tra le dichiarazioni rilasciate oggi da parte di Binaghi, il tema dei soldi sembra essere tra i principali, di un certo rilievo è la richiesta della FIT che chiede alla tennista Camilla Giorgi di restituire circa 160 mila euro.

Binaghi afferma: “Noi non gestiamo soldi nostri, sono soldi che dobbiamo ridare a giocatori giovani che erano come lei cinque anni fa per contribuire alla loro crescita.”

Continuano le novità e il caso Giorgi richiama le attenzioni dei giornalisti, dei tifosi e della FIT, sembra che la tennista sia stata messa in cattiva luce dallo stesso padre, grazie al quale non ha mai goduto dei cosidetti  ‘good standing’, o buoni rapporti, con la Federazione.

Questo significa che il Brasile sembra una meta troppo lontana per Camilla ma un traguardo possibile per Sara Errani e Roberta Vinci. L’Italia si presenterà a Rio con sole due giocatrici ?

L’Italia del tennis a livello femminile non può fare altro che stare a guardare…

 

 

 

  •   
  •  
  •  
  •