Roger Federer è nella entry list di Roma. Ma parteciperà?

Pubblicato il autore: francesco agostini Segui

Roger Federer
Roger Federer è nella entry list di Roma: questa è la lieta notizia che tutti i suoi fans italiani aspettavano da tempo. Come ogni anno, infatti, la presenza dello svizzero agli Internazionali d’Italia è sempre appesa a un filo e le voci, a volte contraddittorie e poco chiare, si rimbalzano fino alle soglie del torneo stesso. Quest’anno, invece, pare che le cose siano andate meglio: ad aprile sappiamo già che Roger Federer è almeno presente nella entry list di Roma. Ma parteciperà? Chi segue il tennis è perfettamente a conoscenza che il fatto di essere in una entry list non significa per forza partecipare a quel torneo. Anzi, nel caso degli Internazionali d’Italia 2016 e di Roger Federer, la situazione è più complicata che mai: per vedere cosa accadrà saranno fondamentali alcuni sviluppi futuri. Per capire tutto quanto è necessario valutare correttamente alcuni fattori, alcuno dei quali a dir poco determinante. In primis, bisognerà vedere come lo svizzero starà da un punto di vista fisico e  il 2016 del “Re” non è iniziato proprio nel migliore dei modi. Il ginocchio dello svizzero ha iniziato a dare problemi già durante l’Australian Open non consentendogli di giocare nel migliore dei modi la semifinale contro Novak Djokovic, poi vinta dal serbo. Certo, probabilmente il numero uno del mondo avrebbe vinto lo stesso, ma forse in maniera meno larga e netta. Questo dolore al ginocchio ha reso necessaria un’operazione e, di conseguenza, un nuovo stop e una nuova programmazione.

A questo punto, sembrava piuttosto chiaro che Roger Federer avesse in mente di giocare un unico torneo importante sulla terra rossa in funzione del Roland Garros. Quale però? Madrid? Roma? Gli interrogativi rimangono senza risposta. Molto probabilmente tutto dipenderà dai risultati che il “Re” porterà a casa prima degli Internazionali d’Italia: della serie, un torneo esclude l’altro. Se Roger Federer dovesse andare molto avanti nel torneo di Madrid è probabile che possa dare forfait a Roma, con grande dispiacere dei suoi tantissimi tifosi italiani. D’altronde, ad aver buona memoria, la stessa cosa è accaduta lo scorso anno col britannico Andy Murray. Lo scozzese, dopo aver vinto il torneo di Madrid, abbandonò Roma per problemi fisici, alias una non meglio identificata stanchezza. L’intento era chiaro: volersi riposare in vista del primo e unico slam sulla terra rossa: il Roland Garros. Anche se può sembrare cinico e poco rispettoso per il pubblico pagante, le cose potrebbero andare proprio in questo modo anche per Roger Federer. Sappiamo quanta importanza abbia lo slam parigino per lo svizzero, nonostante le sue chance di vittorie siano praticamente nulle: già al top della carriera lo svizzero faticava assai sul lento, figuriamoci adesso. La vittoria del 2009 è più un regalo di Robin Soderling(che, ricordiamolo, eliminò clamorosamente lo spagnolo Rafael Nadal) che un suo merito. Dunque, per tirare le fila del discorso, per sapere se lo svizzero parteciperà oppure no a Roma si dovrà attendere l’esito di Madrid. Se dovesse partecipare, riuscirà Roger Federer a vincere Roma, uno dei pochi tornei stregati per lui? Le finali perse contro Mantilla, Nadal e Djokovic dicono il contrario.

  •   
  •  
  •  
  •