Atp Challenger Caltanissetta, l’azzurro Alessandro Giannessi in semifinale

Pubblicato il autore: Michele Digiugno Segui

Giannessi_AlessandroBasta poco più di un’ora di gioco all’italiano Alessandro Giannessi per agguantare le semifinali del ricco challenger di Caltanissetta, il cui montepremi è giunto a 106.500 euro. Il 26enne, mancino ligure ( n. 172 al mondo) ha superato in due set: 6-4 6-1 il sudamericano Marcelo Arevalo (n. 245 al mondo) eguagliando così la sua miglior performance a livello challenger ottenuta in Messico a Morleos nel febbraio scorso. L’azzurro Giannessi che ha un nuovo allenatore il palermitano Paolo Cannova, nella giornata di domani cercherà di approdare alla finale. Queste, le dichiarazioni a caldo dello spezzino: “E’ stata una partita diversa da quella di ieri contro Ymer – ha commentato lo spezzino – le condizioni erano differenti, il campo era molto più veloce. All’inizio del match ero abbastanza contratto, ma poi col passare dei giochi è andata molto meglio. Arevalo mi ha concesso molto questo pomeriggio, ma io sono stato bravo ad essere solido e concentrato. Sono felice per il tennis che sto esprimendo in questa settimana”. In semifinale, ora, il ligure aspetta il vincente fra la testa di serie numero 1, Paolo Lorenzi e il cileno Gonzalo Lama (n. 170 al mondo), contro il quale ha sempre vinto nei quattro match disputati. L’incontro è previsto per ore 19.  Subito dopo il pubblico nisseno, che anche oggi affollerà le tribune di Villa Amedeo, potrà ammirare il confronto made in Italy tra le wild card che la Fit ha loro assegnato al Cmc, Matteo Donati (n. 262 al mondo) e Gianluigi Quinzi (n. 413 al mondo). Quest’ultimo è apparso rigenerato con il neo coach Ronnie Leitgeb. Sul campo numero 2 alle 16, invece, giocheranno lo spagnolo Enrique Lopez- Perez (n. 234 al mondo) e l’argentino Guido Andreozzi (n. 154 al mondo). Il vincente se la vedrà con chi la spunterà tra Quinzi e Donati. Con un azzurro gà in semifinale e  altri tre qualificati per i quarti, il 2016 potrebbe essere l’anno giusto per far iscrivere il nome di un tennista italiano nel prestigioso albo d’oro del Cmc città di Caltanissetta.  Al vincitore andranno 15.000 euro e 125 punti nella classifica Atp, ai semifinalisti 5.375 euro e 45 punti. Dopo, il forfait dello spagnolo Granollers (n. 45 al mondo), il n. 1 del seeding è diventato il 34enne Paolino Lorenzi (n 54 al mondo), ancora, in gara per la vittoria finale e che nella stagione 2015/216 s’è già imposto nei challenger di Eskisehir, Cortina, Pereira, Medellin e per ultimo quello di Canberra in Australia, mentre quest’anno dalla testa di serie n. 2 a quella n. 8 c’è stata una vera e propria ecatombe. I tennisti sono tutti “out” con gli italiani Quinzi e Giannessi autentici protagonisti del torneo avendo battuto l’argentino Bagnis (n. 99 al mondo) e lo spagnolo Ymer (n.118 al mondo), rispettivamente n. 2 e n. 3 del seeding. Il torneo nisseno , pertanto, sta per entrare nel vivo e nei prossimi due giorni sono previste altre grandi giornate di tennis. L’ingresso è libero ed è annunciato il pubblico delle grandi occasioni. La finalissima. è in programma domenica, 12 giugno, alle ore 18 e sarà trasmessa in diretta su Supertennis Tv (SuperTennis è visibile gratuitamente sul canale 64 del digitale terrestre, in HD sulla piattaforma satellitare SKY canale 224 e sul numero 30 di Tivùsat, oltre che in simulcast streaming su www.supertennis.tv).

  •   
  •  
  •  
  •