Atp Halle: impresa di Mayer, battuto Zverev in finale

Pubblicato il autore: Antonio Guarini Segui

atp halle mayerAtp Halle: Florian Mayer, numero 192 del mondo, vince l’edizione 2016 del torneo sull’erba tedesca di Halle, nel derby tedesco Mayer ha battuto il connazionale Alexander Zverev per 6-2,5-7,6-3 in due ore di gioco. A quasi 33 anni Mayer conquista l’Atp Halle, il suo secondo titolo nel circuito Atp, il primo nel 2011 a Bucarest. La vittoria in finale contro Zverev è il coronamento di un torneo Atp Halle da sogno per Mayer, che in precedenza aveva sconfitto avversari quotatissimi come Kohlschreiber e Thiem. La finale dell’Atp Halle è stata una partita bella e combattuta, che ha cambiato diverse volte direzione nel corso del match. Primo set a senso unico, con Mayer che conquista il parziale con un netto 6-2, con uno Zverev ancora con la testa al match di semifinale contro Federer. Nel secondo set della finale dell’Atp Halle Zverev ha cominciato a ingranare le marce giuste, è Mayer comunque ad avere due match point sul 5-4 in suo favore , ma sul servizio di Zverev che li annulla. Sull’onda dell’entusiasmo dello scampato pericolo Zverev si porta a casa il secondo set, complice un passaggio a vuoto di Mayer. Nel terzo set della finale dell’Atp Halle Zverev ha però accusato la stanchezza  della semifinale con Federer e Mayer ha ritrovato la continuità di gioco del primo set. Il numero 192 del mondo ha avuto bisogno di altri tre match point per chiudere definitivamente la contesa, con Zverev che quindi rimanda l’appuntamento con il primo successo nel circuito Atp, ma per il talentuoso 19enne tedesco è solo una questione di tempo.

Atp Halle: Mayer in lacrime dopo la vittoria

Un Mayer incredulo, dopo aver stretto la mano all’avversario e all’arbitro, va ad abbracciare l’unica persona presente nel suo box per poi tornare a sedersi e versare qualche lacrima dopo l’impresa all’Atp Halle, col volto nascosto nelle mani. Florian Mayer è il vincitore con il ranking più basso ad aver vinto un torneo ATP dal 2013, quando Nicolas Mahut vinse a ‘s-Hertogenbosh ed era numero 240 e possiamo dire, dopo aver assistito al match più bello del torneo, che se lo merita. Qualche rimpianto per Zverev, dopo la sconfitta nella finale dell’Atp Halle, la crescita del giovane tedesco nell’ultimo anno è evidente, Alexander deve ancora limare qualcosa sul piano nervoso, poi potrà ambire ad entrare nell’elite dei migliori giocatori del mondo. Queste le parole di un raggiante Mayer in sala stampa:”Ovviamente dopo un lungo periodo senza giocare, questo per me è un momento speciale. È un grande ritorno e ora sono anche di nuovo nei primi 100; dopo un solo torneo tutto cambia, anche per quanto riguarda il mio ranking perché ora posso programmare di giocare tornei più importanti.”

  •   
  •  
  •  
  •