La folle storia di Marcus Willis, il maestro di tennis che sfiderà Federer

Pubblicato il autore: francesco agostini Segui

Marcus Willis
A volte il tennis ci regala delle storie incredibili, delle vere e proprie favole a cui stentiamo a credere. Nel 2016, nell’era del ‘tutto è già stato detto e fatto’, ecco l’incredibile vicenda di un maestro di tennis venticinquenne che si troverà a sfidare nel Centre Court di Wimbledon (15.000 posti a sedere, tanto per rendere l’idea) l’icona del tennis odierno, Roger Federer. Qual è il suo nome? Marcus Willis. E questa è la sua storia.

Ecco chi è Marcus Willis

Chi è Marcus Willis? Se vi metteste a sfogliare il ranking mondiale dal sito dell’Atp ci mettereste un bel po’ a trovarlo, dato che è il numero 772. Ha venticinque anni, è britannico e quest’anno ha guadagnato la ‘bellezza’ di 258 sterline in totale: se pensiamo che Novak Djokovic in carriera ha incassato oltre 100 milioni di dollari, beh… capiamo quanta differenza ci sia tra un top player e un giocatore qualunque. Nel 2016 ha preso parte a un solo torneo Atp, quello giocato ad Hammamet, in Tunisia, per il resto si è barcamenato in tornei Futures con montepremi fissato a 10.000 dollari. Se pensate che il nostro ha la bellezza di 25 anni, capite bene che per i Futures è più di un fuori quota, è proprio un vecchietto. Mancino, classico rovescio a due mani e qualche chilo di troppo, dovuto anche ai tanti infortuni che ne hanno segnato la carriera. Nel tempo libero Marcus Willis, dato che con la sua carriera non riesce a sbarcare il lunario, fa il maestro di tennis. Avete capito bene, il maestro di tennis. Il nostro insegna ai bambini come impugnare la racchetta, come si esegue un dritto, un rovescio, una discesa a rete. Questo nella migliore delle ipotesi. Nella peggiore, fa le stesse cose con delle anziane signore ansiose di imparare un nuovo sport e di sentirsi ancora giovani, sempre nel Wawrick Boat Club, vicino a Birmingham.

 

La riscossa di Marcus Willis grazie alla fidanzata

A scuoterlo dal suo ‘eterno’ torpore ci pensa la sua fidanzata nuova di zecca: l’avvenente Jennifer Bate, una dentista. La ragazza (la classica biondina, molto ‘British’) gli dice, in tono secco:
“Perché dovresti rinunciare al tuo sogno di giocare a Wimbledon?”
Già, perché?
E allora Marcus Willis ci ripensa, si iscrive alle pre-qualificazioni e in sette partite batte tutti. Batte avversari che sono anni luce avanti a lui come Yuichi Sugita e Daniil Medvedev, dei top 100. Sconfigge senza appello Ricardas Berankis (54 del mondo) e il talento russo Andrey Rublev, uno dei giovani più interessanti nel circuito. Insomma, la cavalcata di Marcus Willis è semplicemente straordinaria e lo porterà ad affrontare Sua Maestà Roger Federer, colui che ha trionfato sull’erba di Wimbledon per sette volte. Molto probabilmente, l’avventura del britannico terminerà qui ma poco importa. Quello che più conta, e che non dovremmo mai dimenticare, è che a volte (non sempre ma, a volte) i miracoli accadono. Le favole si avverano. Avreste mai pensato che un maestro di tennis potesse giocare nel Centre Court contro Roger Federer a Wimbledon? Io no. Eppure, credeteci, succederà… e sarà una grande festa.

  •   
  •  
  •  
  •