Wimbledon 2016: sarà ancora Djokovic – Murray? Otto italiani al via sull’erba inglese

Pubblicato il autore: Antonio Guarini Segui

wimbledon 2016 djokovicWimbledon 2016: alle ore 13 e 30 di lunedì le palline cominceranno a rimbalzare sull’erba dei campi dell’All England Lawn and Croquet Club, il club di tennis più prestigioso del mondo. La 130esima edizione del torneo che tutti i tennisti sognano di vincere vede come grande favorito il numero uno del mondo Novak Djokovic, che debutterà contro il tennista di casa James Ward. Djokovic non ha disputato neanche un match sull’erba, un’abitudine ormai per il serbo:Sono molti anni che non gioco tornei di preparazione a Wimbledon 2016. Questo a causa dell’organizzazione dei tornei su terra molto impegnativa, soprattutto i primi sei mesi dell’anno in cui gioco così tanti match. Ma visto che due anni fa dovevi letteralmente passare dalla terra all’erba in due giorni, mi sembrava un po’ troppo. Ora almeno hai una settimana in mezzo in cui hai un po’ di tempo per riposare, adattarti all’erba e in caso giocare un torneo”. Djokovic ha anche parlato dei suoi avversari a Wimbledon 2016: Beh, ci sono sempre top player, che sono stati dominanti negli slam negli anni precedenti che si contendono il trofeo: Andy Murray, Roger Federer, prima di tutto per via del loro ranking, per il loro modo di giocare e per l’aver vinto il torneo, soprattutto Roger, così tante volte. Dopo, penso ci sia Milos Raonic che sta giocando molto bene. Ha un gran servizio che è un gran vantaggio su questa superficie che è la più veloce che abbiamo. Anche Kyrgios è uno dei giocatori che potrebbe farcela. Penso che il campo sia totalmente aperto. Ma penso che la bellezza di uno slam e di questo sport è che parti sempre dalla stessa posizione di chiunque altro, combattendo per il trofeo come chiunque altro”.

Wimbledon 2016: otto italiani al via, Errani – Vinci teste di serie

Sono otto gli italiani in tabellone a Wimbledon 2016, Camila Giorgi, probabilmente la tennista più sfortunata dal sorteggio, che affronterà la spagnola Garbine Muguruza, testa di serie numero 2 a Wimbledon 2016, al primo turno. Per la maceratese si prevede dunque una sfida difficilissima, con il solo fattore sorpresa che permetterebbe all’azzurra di accedere alla seconda gara. Restando in campo femminile, Sara Errani non sta attraversando un buon periodo della sua carriera, ottenendo risultati poco confortanti nei precedenti tornei. Chi invece può sperare in un buon risultato a Wimbledon 2016 è Roberta Vinci, la quale possiede un buon feeling con l’erba ed un cammino non troppo pericoloso fino ai quarti di finale, dove potrebbe incontrare Serena Williams, alla ricerca della prima vittoria stagionale in un torneo del Grande Slam. Discorso diverso per Francesca Schiavone e Karin Knapp, che non potranno ambire ad un ottimo risultato, ma cercheranno comunque di vendere cara la pelle alle avversarie. Passando agli uomini, chi può ben sperare a Wimbledon 2016 è Andreas Seppi, appena tornato numero 2 italiano e reduce da buone prove in Germania e a Nottingham. L’altoatesino è però atteso da una prova durissima chiamata Milos Raonic, tennista canadese stabilmente in top e probabile avversario di Seppi al secondo turno. Più complicate invece le posizioni di Fabio Fognini e Paolo Lorenzi, non esattamente nel pieno della forma e penalizzati da un sorteggio insidioso.

  •   
  •  
  •  
  •