Wimbledon, il sorteggio: tutti contro Djokovic

Pubblicato il autore: Mario Grasso Segui

21a61bd1-19a5-49c6-82cd-39a172b4230a-2060x1236
Effettuato in mattinata il sorteggio per il tabellone del terzo torneo dello slam della stagione, il più importante: Wimbledon. Riparte la corsa al trono di Novak Djokovic, campione in carica e già vincitore dei primi due tornei dello slam dell’anno. Il serbo riparte da uno score impressionante. Dodici tornei dello slam conquistati, tre a Wimbledon di cui due consecutivi, dove è il campione imbattuto. Un 2016 che è iniziato così come era finito il 2015, ossia sulla cresta dell’onda. Numero uno assoluto al mondo e inevitabilmente favorito anche in questa edizione.

I principali indiziati al trono di Nole sono essenzialmente tre: il britannico Andy Murray e gli svizzeri Roger Federer e Stan Wawrinka. Il primo è certamente quello con maggiori chance e che, in casa, ci tiene sicuramente a dire la sua. La vittoria a Roma proprio contro Djokovic e l’affermazione al Queen’s di qualche giorno fa, unite alle finali di Australian Open, Roland Garros e Madrid fanno dello scozzese l’alterego del serbo.

Federer è invece la classica stella esperta, che però può ancora deliziare le platee con i suoi colpi di classe. Re Roger è ancora oggi uno dei più grandi e il suo terzo posto nel ranking Atp lo dimostra. Wawrinka ha invece dalla sua il fatto di aver già dato un dispiacere più o meno recentemente a Djokovic in una finale dello slam, a Roland Garros.

Con il sorteggio di oggi, inizia ufficialmente Wimbledon. Il numero uno al mondo, testa di serie n.1, sfiderà la wild card britannica James Ward. Il suo percorso non dovrebbe essere particolarmente ostico fino agli ottavi, dove dovrebbe incontrare lo spagnolo David Ferrer, testa di serie numero 13. Nei quarti, invece, si potrebbe prospettare una sfida contro l’emergente canadese Milos Raonic, che esordirà contro lo spagnolo Pablo Carreno Busta e che avanzando potrebbe sfidare il nostro Andreas Seppi, il cui debutto sarà contro un altro spagnolo, ossia Guillermo Garcia Lopez.

Si prevede un percorso in discesa, almeno fino ai quarti, anche per Federer, che esordirà contro l’argentino Guido Pella. Il primo vero ostacolo dovrebbe essere il giapponese Kei Nishikori oppure il croato Marin Cilic, che esordiranno rispettivamente contro Sam Groth e Brian Baker, prima di sfidarsi, almeno secondo i pronostici, negli ottavi. L’altro elvetico, Wawrinka, sfiderà nella gara di debutto l’americano Taylor Fritz. Anche per lui il primo grande match si prevede ai quarti di finale, dove si prevede una sfida contro l’austriaco Thiem. Il numero due del mondo e idolo di casa Andy Murray partirà con un incontro tutto britannico contro Liam Broady. Il percorso dello scozzese dovrebbe proseguire senza grandi affanni, sulla carta, fino agli ottavi, dove potrebbe trovare l’australiano Nick Kyrgios, mentre nei quarti l’avversario più gettonato è il francese Richard Gasquet.

Detto di Seppi, tra gli italiani si attendono buone notizie dalle qualificazioni, dove l’azzurro Thomas Fabiano sfida il romeno Marius Copil per ottenere il pass per il più grande palcoscenico tennistico che si possa chiedere. Chi è invece già certo di esserci è Paolo Lorenzi, che attende dalle qualificazioni il suo avversario nel debutto.

  •   
  •  
  •  
  •