Fognini avanza in Croazia, Errani e Knapp ok a Bastad, c’è la Giorgi a Washington

Pubblicato il autore: Antonio Guarini Segui
fognini

Fabio Fognini

Fognini dimentica l’amarezza della Coppa Davis e si qualifica per i quarti di finale del torneo Atp di Umago, sulla terra rossa croata il ligure ha battuto l’argentino Olivo, numero 109 del mondo per 6-4, 6-1. Fognini, testa di serie numero 2 a Umago, parte bene in un torneo dove si trova molto a suo agio e che ha anche rischiato di vincere nel 2013, quanto è stato battuto solo in finale dallo spagnolo Tommy Robredo. Vittoria agevole per l’azzurro, che ha avuto qualche momento difficile solo nel primo set, ora Fognini affronterà il bosniaco Dzumhur, che ha eliminato in tre set Thomas Fabbiano, l’altro italiano presente a Umago. Sempre sulla terra rossa, ma a Kitzbuhel, successo anche per Paolo Lorenzi, vincitore in due set contro lo spagnolo Carballers Baena. Il tennista toscano, numero 48 del mondo, dovrà vedersela ora con il tedesco Struff, numero 86 delle classifiche Atp, match alla portata del buon Paolino.
In campo femminile buone notizie arrivano da Bastad, dove Sara Errani e Karin Knapp si sono qualificate per i quarti di finale del torneo su terra rossa svedese. La Errani, testa di serie numero 2,  ha battuto la svizzera Golubic per 7-6, 6-1, soffrendo solo nel primo set, conclusosi con un lottatissimo tie-break vinto dall’azzurra per 8-6. La bolognese ora affronterà la ceca Siniakova, numero 92 del ranking Wta, che nel turno precedente ha battuto la testa di serie numero 5, Ana Katerina Schimiedlova. Bella vittoria anche per Karin Knapp che ha sconfitto la tedesca Barthel per 6-0, 7-5, l’altoatesina nel prossimo turno aspetta la vincente dell’incontro tra la Mattek e la Goerges. Giornata di riposo quella di mercoledì a Washington per Camila Giorgi  che ha avuto modo di ricaricare le batterie dopo il grande match disputato contro la Bouchard. La Giorgi, nella serata italiana di giovedì, affronterà l’austriaca Tamira Pszek, numero 106 del mondo, incontro alla portata della tennista marchigiana che, però, non fa della costanza di rendimento uno dei suoi punti di forza.

  •   
  •  
  •  
  •