Fognini-Martin, dove vedere la finale di Umago in diretta tv

Pubblicato il autore: Giulia Banfi Segui

Fabio Fognini. Fonte: sito ufficiale torneo

Fabio Fognini ha conquistato per la seconda volta la finale ad Umago, in Croazia: questa sera alle ore 20 la diretta su SupertennisTV del match contro Andrej Martin.

L’azzurro ha disputato finora un buon torneo, unica difficoltà incontrata al secondo turno dove è arrivato a giocare il terzo set. Gli avversari battuti sono stati: l’argentino Renzo Olivo sconfitto per 6-4, 6-1, il bosniaco Damir Dzumhur con cui è arrivato al terzo parziale ma poi superato con il punteggio di 4-6, 6-1, 6-1, e in semifinale ieri il portoghese Gastao Elias per 6-3, 6-3. Oggi il match contro lo slovacco Andrej Martin n.70 della classifica Atp.
Lo slovacco classe ’89, invece, è arrivato in finale affrontando: Sergiy Stakhovsky (7-6, 6-4), Martin Klizan (3-6, 7-5, 6-2), Joao Sousa (6-3, 4-6, 6-2) e Carlos Berlocq battuto ieri per 7-6, 6-4.

Match più lottati quelli giocati dallo slovacco, questo potrebbe essere un vantaggio per il ligure che invece è riuscito a superare con più facilità i suoi avversari. Ma in ogni caso, Fabio Fognini ha già dimostrato una grande resistenza a livello fisico nello scorso week-end di Coppa Davis dove ha disputato ben 3 match per un totale di 9ore in campo.
L’azzurro in questa finale va a caccia del primo titolo per questo torneo, vista la finale sfumata nel 2013: allora fu battuto dallo spagnolo Tommy Robredo in due set (6-0, 6-3). A quota 9 presenze ad Umago, Fognini è riuscito a spingersi fino alle semifinali in tre occasioni, oltre quella di ieri: nel 2008 quando fu eliminato da un altro spagnolo Fernando Verdasco, nel 2011 quando invece fu sconfitto da Martin Cilic e nel 2014 quando a batterlo fu Pablo Cuevas. Grande feeling con questo torneo per il tennista ligure: oggi la seconda occasione per portare a casa il quarto titolo della carriera.
Continua dunque ad essere la terra la superficie preferita di Fabio, a testimoniarlo i migliori successi ottenuti su questa superficie tra cui i tre titoli del palmares: Stoccarda, Amburgo e Vina del Mar.

L’Italia maschile del tennis non vedeva così tanti successi insieme da un bel po’. Giornata ricca ieri non solo con la finale conquistata da Fognini, ma anche con il primo titolo Atp vinto dal 34enne Paolo Lorenzi: impresa del tennista romano che ha conquistato l’Atp 250 di Kitzbuhel battendo il georgiano Nikoloz Basilashvili. Un riscatto dopo la sconfitta in Coppa Davis contro l’Argentina di Juan Martin Del Potro.
Se finora erano state le donne a tenere alto l’onore dei colori azzurri, come la storica finale tra Flavia Pennetta, moglie di Fabio Fognini, e Roberta Vinci allo scorso Us Open, o la continuità dimostrata da Sara Errani negli ultimi anni con i quarti raggiunti per 4 edizioni consecutive del Roland Garros e la finale altrettanto storica disputata a Roma contro Serena Williams; ora sembra il momento degli uomini con Fognini in prima fila.
L’azzurro ha dimostrato più volte il suo ottimo livello di gioco, anche se spesso a prevalere era la sua leggera tenuta mentale, con segni evidenti di nervosismo in campo. Ma le cose sembrano essere cambiate: passato il matrimonio l’azzurro appare più sereno in campo, fortunato, come da lui stesso dichiarato, di avere Flavia al suo fianco. La brindisina attualmente ritirata dal circuito continua, invece, a rimanere nel mondo del tennis, ma da spettatrice.

Questa sera dalle ore 20 la diretta tv su Supertennis della finale di Umago tra Fabio Fognini e Andrej Martin.

  •   
  •  
  •  
  •