Sharapova: addio Olimpiadi, il Tas deciderà a settembre

Pubblicato il autore: Antonio Guarini Segui

sharapovaSharapova, niente Olimpiadi di Rio per la tennista russa, sospesa per essere stata trovata positiva ad un controllo antidoping durante l’Australian Open. Il tribunale arbitrale dello sport (Tas) si pronuncerà non prima del 19 settembre sulla squalifica di due anni inflitta alla tennista russa. L’annuncio taglia di fatto fuori la Sharapova dai Giochi di Rio in programma dal 5 agosto. Il Tas in accordo con la Federtennis internazionale, ha differito dal 18 luglio al 19 settembre il termine per esprimersi sul ricorso della campionessa contro la squalifica per 2 anni in seguito alla vicenda meldonio. Il Tas ha precisato che entrambe le parti hanno chiesto più tempo a disposizione per studiare il caso. La Sharapova era stata convocata per le Olimpiadi di Rio, essendo inclusa nella lista di giocatrici russe che partiranno alla volta del Brasile. La siberiana era fiduciosa in vista dell’appello al Tas, tanto che era tornata ad allenarsi per tentare l’assalto alla medaglia olimpica. La Sharapova salterà anche gli Us Open, quindi la sua stagione può dirsi praticamente conclusa, a 29 anni compiuti questi sembrano i primi segnali di un ritiro già ipotizzato dalla stampa prima della vicenda doping. I tanti infortuni nelle ultime stagione hanno inciso molto negativamente sulle prestazioni della Sharapova, che non era riuscita a tornare sui livelli degli esordi. Le Olimpiadi di Rio perdono una grande protagonista dentro e fuori dal campo, ma se la squalifica di due anni fosse confermata difficilmente rivedremo la bella russa in scarpette e gonnellino.

  •   
  •  
  •  
  •