Tennis, Wimbledon: Venus Williams in semifinale

Pubblicato il autore: Raffaele La Russa Segui
Ranking Wta

Venus Williams ce l’ha fatta!

A 36 anni la sorella maggiore di Serena, giunge in semifinale a Wimbledon grazie al successo nei quarti sulla kazaka Yaroslava Shvedova in due set, 7-6 6-2

Adesso in semifinale le toccherà l’ostacolo durissimo della tedesca Angelique Kerber. Venus è andata avanti col brivido quando è stata sotto 2-5 al tie break.

La buona sorte, però, le ha dato una grossa mano perché è riuscita ad aggiudicarsi 5 punti grazie agli errori maldestri dell’avversaria che si è fatta raggiungere e superare al tie break per 7/6.

Il secondo set non ha avuto invece praticamente storia perché ci sono stati i tre break inziali grazie ai quali l’americana ha allungato fino al 5-1 e chiuso al secondo match point dopo un’ora e 43 minuti di gioco.

E così Venus – ricordiamo già cinque volte campionessa di Wimbledon – raggiunge per la nona volta la qualificazione alle semifinali e va ricordato che in ben otto precedenti ha sempre raggiunto la finale.

Altro dato statistico da ricordare per Venus è che con la vittoria di oggi risulta essere la più anziana semifinalista a Wimbledon dai tempi di Martina Navratilova che raggiunse la finale nel prestigioso torneo londinese nel 1994 quando aveva 37 anni.

Prima dell’incontro della Williams era toccato raggiungere il traguardo della semifinale a Angelique Kerber che ha superato la rumena Simona Halep con il punteggio di 7-5 7-6 in un’ora e 31′.

Con questo successo la tedesca conserva ancora la possibilità di diventare numero 1 del mondo superando Serena Williams ma per raggiungere questo non facile traguardo dovrebbe non solo vincere il torneo di Wimbledon – e già questa impresa non è proprio facilissima – ma deve anche sperare che la sua diretta concorrente non raggiunga la finale.

Certamente il fatto di dover incontrare Venus – ovvero la sorella di Serena – è un ostacolo in più per la bravissima tedesca che oggi ha giocato non propriamente una grandissima partita contro Simona Halep.

Partita nervosa, con punti particolarmente tirati e tanti errori da una parte e dall’altra.

Per la Kerber è la seconda semifinale a Wimbledon dopo quella persa nel 2012 contro Agnieszka Radwanska.

Dall’altra parte del tabellone, invece Serena Williams – che in finale spera di trovare ancora unaq volta come già successo in passato la sorella Venus – ha sconfitto nei quarti, la russa Anastasia Pavlyuchenkova col punteggio di 6-4 6-4, in un’ora e 14′ di gioco.

Ora, in semifinale affronterà la russa Elena Vesnina che ha battuto la slovacca Dominika Cibulkova, libera di sposarsi sabato nella sua Bratislava.

La tennista slovacca, infatti, nove mesi fa aveva programmato il suo matrimonio….. affidandosi molto alle sue statistiche personali che l’avevano sempre vista sconfitta per ben 7 volte al terzo turno.

Logicamente la 27 enne slovacca aveva calcolato che se fosse andata così anche quest’anno avrebbe avuto tutto il tempo di giocare Wimbledon per poi rientrare con tutta calma a casa e sposarsi il 9 luglio in tutta tranquillità.
Invece questa volta si è sbagliata di un turno e il suo matrimonio è salvo.

Per scaramanzia ieri la tennista aveva affermato:Lo sanno tutti che sono qui e ho sempre detto che se si sarebbe dovuto rimandare è perché un altro sogno si avvera. Non sarebbe proprio un problema rinviare il matrimonio di una settimana: sarebbe ancora più piacevole. Non potrebbe succedermi niente di meglio nella mia carriera tennistica. Noi volevamo solo sposarci in estate e questa era l’unica data utile. La scorsa settimana ho sognato che fosse già il giorno del matrimonio Poi mi sono svegliata e ho realizzato che ero ancora a Wimbledon e che avrei dovuto giocare”.

Tanti cari auguri alla Cibulkova mentre tutti gli appassionati di tennis sperano di vedere ancora una volta in finale le due sorelle Williams.

E chissà che questa volta Serena non abbia un occhio di riguardo per la splendida carriera della sorella maggiore…

  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: