Wimbledon 2016, addio italiani! Anche la Vinci sconfitta

Pubblicato il autore: Christian Vannozzi Segui

Wimbledon 2016Fatale la domenica di Wimbledon 2016 per Roberta Vinci, nostra punta di diamante al torneo britannico che non riesce a superare il terzo turno battuta sul Centre Court dalla statunitense Coco Vandeweghe per 2 set a 0 con i parziali di 6-3 e 6-4. L’incontro che è durato un’ora e 8 minuti e non ha lasciato molto scampo alla tennista tarantina, che pur avendocela messa subito è apparsa tecnicamente e fisicamente inferiore alla ventiquattrenne californiana, numero 30 del mondo, che si è dimostrata potente e precisa sia nel dritto che nel rovescio. Incontro mai in equilibrio con la Vinci sempre in fatica e a rincorrere e non in grado di mantenere la battuta, mostrando di non essere in pienissima forma nonostante sia una donna che non ha mai demorso e che si è sempre allenata duramente. La difficoltà di Roberta quest’anno è probabilmente nella testa, come ha ammesso dopo l’Australia, questo perché se non si riesce a raggiungere un livello di concentrazione altissimo vincere un incontro di tennis potrebbe essere alquanto difficoltoso se non impossibile quando si incontrano avversarie che non regalano nulla e che riescono a giocare con una velocità e una potenza di riflessi estrema.

Wimbledon 2016: errori fatali per la Vinci

Errori fatali per Roberta Vinci nella domenica di Wimbledon 2016, che nel secondo set aveva comunque dimostrato una certa ripresa strappando la battuta alla californiana. La mancanza di concentrazione ha reso la tarantina imprecisa nel servizio e nelle risposte, generando una perdita di punti fatale che ha portato il set sul 6 a 4 senza possibilità d’appello né di replica. L’addio degli italiani e soprattutto delle italiane, dopo il trionfo agli US Open lo scorso anno, non può che lasciare con l’amaro in bocca, lasciando il nostro Paese in regressione rispetto un anno fa dove abbiamo segnato un passo di storia. L’uscita di scena della Pennetta non ha di certo agevolato il tennis italiano, e a Wimbledon 2016 si è visto, ma di certo non ci si può rassegnare ed è il caso di rimboccarsi le maniche per poter di nuovo scrivere un pezzo di storia del tennis, come meritano i numerosi tifosi che ogni anno riempiano il Foro Italico e le platee mondiali perché appassionati di questo sport.

Wimbledon 2016: al via gli ottavi

Si aprono gli ottavi al torneo di Wimbledon 2016, con Coco Vandeweghe che sfiderà la russa Anastasia Pavlyuchenkova, che ha eliminato Timea Bacsinszky. L’anno scorso il cammino della Vandeweghe fu fenomenale, e si interruppe ai quarti di finale a causa della formidabile Maria Sharapova che superò la californiana per 3 set a 0. Quest’anno la russa non ci sarà a sbarrarle la strada, e visto l’ottimo incontro di ieri potrebbe veramente arrivare alle semifinali. In classifica mondiale WTA Roberta Vinci rimane la numero 7 del mondo, mentre Victoria Azarenka resta salda al sesto posto con 236 punti di vantaggio sulla settima. Sul perde di guerra appare Venus Williams, sorella della campionessa Serena, che in caso di vittoria su Carla Suarez Navarro e di una eventuale vittoria su Lucie Safarova o Yaroslava Shvedona nei quarti potrebbe superare in classifica proprio l’italiana.

  •   
  •  
  •  
  •