US Open 2016: novità, anticipazioni e rumors

Pubblicato il autore: francesco agostini Segui

US Open 2016
US Open 2016: siete pronti per questa nuova, entusiasmante edizione? L’ultimo slam della stagione, giocato sul cemento di Flushing Meadows, inizierà tra pochissimo facendo contenti tantissimi tifosi di tennis. Sapete quali sono tutte le novità di questa edizione? Siete curiosi? Eccole tutte quante!

US Open 2016: nuovo tetto retrattile

Sebbene il tennis a stelle e strisce non sia più quello vincente di una volta, questo sport ha comunque un grande appeal negli Stati Uniti d’America. Ricordiamoci la scuola di Nick Bollettieri, tanto per fare un nome, o le vittorie ancora attuali di Serena Williams. Anche i giovani non mancano. Nelle donne l’astro nascente è senza ombra di dubbio Madison Keys, mentre negli uomini il giovanissimo Taylor Fritz sarà un tennista che farà sicuramente parlare di sé. Con queste premesse, era naturale che gli organizzatori dello US Open 2016 si prodigassero in novità belle e funzionali. La più vistosa sarà il nuovo tetto retrattile piazzato sul campo centrale, ossia l’Arthur Ashe. Il peso complessivo è di 5000 tonnellate che si chiuderanno in appena 7 minuti dalla decisione dell’arbitro di sospendere il match. Questo nuovo tetto retrattile è il più grande in assoluto: la sua lunghezza è pari a 5.800 metri quadrati. Dopotutto, con uno stadio da ben 23.000 posti a sedere (incredibile per il tennis!) non ci si poteva aspettare davvero molto altro.
Le sorprese ‘strutturali’ non finiscono qui. In questa edizione, infatti, ci sarà un nuovo GRANDSTAND che ha completamente rinnovato quello dell’anno scorso. I posti a sedere sono rimasti relativamente pochi (circa 8.100), ma l’atmosfera intima e raccolta del vecchio GRANDSTAND è rimasta la stessa. Inoltre, questo sarà l’ultimo anno in cui i tifosi potranno assistere alle partite dal vecchio stadio Louis Armstrong. Il campo subirà una serie di lavori per rinnovarlo profondamente; il termine è previsto per la fine del 2018. Per omaggiare questo campo storico, gli organizzatori hanno deciso di mettere su una festa l’8 settembre con grandi campioni del passato. Qui, sulle tribune, l’artista newyorkese Bradley Theodore, disegnerà alcuni murales dedicati a campioni statunitensi come Venus e Serena Williams, John McEnroe, Billie Jean King e Louis Armstrong. Sarà una festa in grande stile!

Ecco le altre novità di questi US Open 2016

Le anticipazioni, però, non terminano qui. Lunedì 29 agosto, alla cerimonia inaugurale, i tifosi amanti della musica potranno riascoltare dal vivo il grande Phil Collins, poliedrico artista ex Genesis. Il ritiro dalle scene c’era stato nel 2011 e, dopo ben 5 anni di assenza, ascoltarlo di nuovo in questa grande occasione sarà davvero uno spettacolo grandioso. Collins, però, non sarà solo. Ad affiancarlo ci sarà Leslie Odom Junior, un musicista emergente dalla grandissime doti e potenzialità.
Finito? No.
Gli US Open del 2016 si rinnovano anche da un punto di vista culinario. Come è naturale, gli hot-dog, il ketchup, la maionese e la senape la faranno da padroni ma, almeno quest’anno, non saranno i soli a sfamare il pubblico. Si preannunciano chef dalla fama mondiale come David Burke, assieme ad un’offerta eno-gastronomica di tutto rispetto. Insomma, anche se questa edizione dello US Open 2016 sarà vedova di Federer (infortunio al ginocchio), gli spunti di interesse… non mancheranno affatto!

  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: