US Open, parte l’ultimo slam dell’anno. Murray ci prova

Pubblicato il autore: Mario Grasso Segui

Sport - 2015 Christmas Package
Dopo i trionfi di Novak Djokovic all’Australian Open e al Roland Garros e quello di Andy Murray a Wimbledon, il mondo del tennis si prepara stanotte ad aprire i battenti ancora una volta con un torneo dello slam. Si tratta stavolta dello US Open, l’ultimo dell’anno.

Sul cemento di Flushing Meadows si torna a giocare nel segno dei numeri uno e due del ranking. Il primo è certamente Novak Djokovic, reduce però da alcuni scivoloni e tormentato da un infortunio al polso. L’eliminazione anticipata a Wimbledon, nell’anno in cui sembrava essere traghettato con decisione verso il suo grande slam, e quella al primo turno nel torneo olimpico suonano come dei campanelli d’allarme non da poco per il serbo, dodici volte vincitore di tornei dello slam e campione in carica a New York.

In questo contesto si inserisce il suo principale rivale, il britannico Andy Murray, che invece proprio a Wimbledon e nei giochi di Rio, dove Nole ha deluso, ha trionfato. A maggior ragione, dunque, lo scozzese punta a dire la sua anche in questo torneo, consapevole di essere ormai nel pieno della sua forza e vicino alla consacrazione. I due rivali chiaramente saranno divisi nelle due diverse e opposte parti tabellone.

Un tabellone dove non compare un certo Roger Federer, che per recuperare al meglio la sua condizione dopo i tanti infortuni, è rimasto a casa. Ci sarà però Rafa Nadal, che sembra recuperato come dimostra anche l’ottima Olimpiade condotta. Non mancherà un altro outsider importante come Stan Wawrinka, che andrà a far compagnia a una categoria di partecipanti insidiosi che vede presenti anche il giapponese Kei Nishikori e il canadese Milos Raonic. Tra gli italiani hanno ottenuto il pass per il torneo Alessandro Giannessi e Thomas Fabbiano. I due andranno ad aggiungersi ai vari Andreas Seppi, Fabio Fognini e Paolo Lorenzi.

Ma vediamo nel dettaglio il tabellone.
Parte alta. Il favorito d’obbligo è Novak Djokovic che esordirà contro il polacco Jerzy Janowicz. Il suo fino agli ottavi, sulla carta dovrebbe essere un cammino semplice. Ai quarti il primo incrocio pericoloso, che potrebbe essere o con il francese Jo-Wilfried Tsonga o col croato Marin Cilic. Ma il piatto forte potrebbe essere rappresentato da una semifinale contro Rafa NadalMilos Raonic, che esordiranno rispettivamente contro l’uzbeko Denis Istomin e contro il tedesco Dustin Brown. Nella stessa parte di tabellone c’è anche l’azzurro Seppi, che sfiderà il francese Stephane Robert nell’esordio con in palio un secondo turno con ogni probabilità contro Nadal.
Parte bassa. Qui è invece Andy Murray a recitare il ruolo di protagonista. Per lui, che all’esordio troverà il ceco Lukas Rosol, al terzo turno potrebbe anche esserci una sfida contro l’italiano Lorenzi, che esordirà contro l’argentino Carlos Berlocq. La prospettiva è quella di un ottavo di finale contro lo spagnolo Feliciano Lopez e di un quarto contro il giapponese Kei Nishikori, che tra l’altro troverebbe l’azzurro Fabbiano se questi riuscirà a superare l’esordio contro il russo Karen Khachanov. Probabile big match al secondo turno anche per l’altro italiano Giannessi, che se riuscisse a superare lo statunitense Denis Kudla troverebbe molto probabilmente lo svizzero Stan Wawrinka, candidato a un posto in semifinale. Nella stessa parte di tabellone anche l’altro italiano Fognini, che debutterà contro il russo Teymuraz Gabashvili.

Insomma, l’attesa è finita. L’ultimo slam del 2016 sta per partire. Mettetevi comodi.

  •   
  •  
  •  
  •