Clamoroso Nishikori, eliminato Murray agli Us Open

Pubblicato il autore: Antonio Guarini Segui
Nishikori

Kei Nishikori

Clamoroso agli Us Open, Kei Nishikori elimina Andy Murray nei quarti di finale, lo scozzese, vincitore di Wimbledon e dell’oro olimpico a Rio 2016, era il grande favorito del torneo insieme a Novak Djokovic. 1-6,6-4,4-6,6-1,7-5 in 4 ore e 3 minuti di gioco, questi i numeri della vittoria di Nishikori, che disputerà per la seconda volta in carriera una semifinale in un torneo del Grande Slam. Sembra tutto facile all’inizio per Murray che fa subito suo il primo set,poi il match che si incanala sui binari dell’equilibrio, con Nishikori che punto dopo punto comincia a minare le certezze del numero 2 del mondo. Quando Murray si porta in vantaggio di un set c’è l’inspiegabile crollo dello scozzese nel quarto set, consegnato nella mani di un Nishikori quasi incredulo. Nel quinto set poi c’è una pioggia di break, con il giapponese  che ha conquistato quello decisivo nell’undicesimo game, per poi chiudere al primo match point. Sull’esito del match ha pesato anche il fatto che i due giocatori hanno giocato con il tetto dell’Arthur Ashe chiuso, causa pioggia, che poi si è fermata, ma il match si è comunque poi sviluppato in modalità indoor. In semifinale ora Nishikori giocherà contro il vincitore del match tra Stanislas Wawrinka e Juan Martin Del Potro.

Nishikori:” Sono stato molto solido, voglio la finale”

Queste le parole di Kei Nishikori alla fine del match contro Murray:” All’inizio ho sbagliato molto, poi sono riuscito ad essere molto solido, contro Murray lo devi essere per forza, altrimenti la sconfitta è certa”. Ancora Nishikori:” Ho avuto grande forza mentale, sono stato bravo a rimanere molto concentrato anche quando ero sotto nel punteggio”. Quando gli chiedono se ora è lui il favorito del torneo, lui risponde così:” Io il favorito? Assolutamente no, il numero 1 del mondo è Djokovic, il favorito resta lui, io farò di tutto per arrivare in finale, anche se sarà molto dura in semifinale”.

  •   
  •  
  •  
  •