Coppa Davis, Croazia e Argentina volano in finale

Pubblicato il autore: Damir Cesarec Segui

coppa davis
E’ Croazia-Argentina la finale di Coppa Davis 2016.

A Glasgow si ferma sul più bello la rimonta della Gran Bretagna. Sotto 0-2 contro l’Argentina dopo la prima giornata, i campioni in carica hanno prima accorciato le distanze nel doppio di sabato, per poi pareggiare i conti con un eroico Andy Murray nel primo match dell’ultima giornata. L’idolo di casa ha piegato in tre set Guido Pella nonostante un problema muscolare alla gamba sinistra dopo le otto ore trascorse in campo nei match di venerdì e sabato.
“Ho tantissimo dolore alle gambe – ha rivelato a fine gara -. In questo match il pubblico ha fatto la differenza. Ora ho bisogno di una pausa dopo tanto tennis.”

Ma lo scozzese non era l’unico a dover far fronte ai problemi fisici. Anche il numero uno argentino Juan Martin Del Potro ha dato forfait per la sfida decisiva. I cinque set del singolare di venerdì e i quattro del doppio di sabato hanno costretto l’argento di Rio 2016 a rimanere in panchina.
“Mi fa male tutto: gambe, polso, schiena, spalle, tutto. Non mi aspettavo di giocare otto ore in due giorni – ha ammesso al termine del doppio -. E’ abbastanza per il mio ritorno in Nazionale.”

Per l’ultimo match l’Argentina ha quindi schierato Leonardo Mayer contro Daniel Evans. Il 29enne argentino, dopo aver ceduto il primo set, ne ha vinti tre di fila trascinando i sudamericani in finale per quinta volta nella storia. L’Argentina attende ancora la sua prima Insalatiera d’argento.

Čilić trascina la Croazia

Nell’altra semifinale la Francia era la grande favorita sulla Croazia, ma i forfait dell’ultima ora di Tsonga e Monfils hanno ribaltato i pronostici. Sul sintetico indoor di Zadar, in Dalmazia, i ragazzi di Željko Krajan hanno superato per 3-2 i francesi volando così in finale. Per i croati si tratta della seconda finale, a distanza di 11 anni da quando nel 2005 Ljubičić e compagni alzarono l’Insalatiera a Bratislava contro la Slovacchia.

Dopo che la prima giornata si era chiusa in parità, il punto della svolta è arrivato sabato quando Čilić e Dodig hanno superato a sorpresa nel doppio Herbert-Mahut, una delle coppie più forti e più in forma del momento. Il terzo e decisivo punto è arrivato poi nel primo singolare di domenica con Čilić che ha annientato in soli tre set il malcapitato Gasquet, in un Višnjik sold-out.

“Raggiunger la finale di Davis è qualcosa di straordinario – le parole del capitano Krajan dopo il successo di Čilić  -. Il pubblico ha fatto la differenza, anche se devo ammettere che la pressione è stata enorme dopo le rinunce di Tsonga e Monfils. Questi ragazzi sono fantastici, l’atmosfera all’interno del gruppo è incredibile. Čilić? Non ho mai avuto dubbi. E’ il leader di questa squadra.”

Gli fa eco lo stesso vincitore degli US Open 2014: “Non ho parole, giocare davanti a questo meraviglioso pubblico non può che spingerti a dare il meglio di te stesso. Gasquet? Prima del match avevo ottime sensazioni. Sapevo che l’avrei battuto.”

La finale è in programma dal 25 al 27 novembre in Croazia (città e superficie da definire). Croazia e Argentina si sono finora affrontate in tre occasioni, tutte le volte ai quarti di finale e ad accedere alle semifinali sono sempre stati i sudamericani.

SEMIFINALI
Gran Bretagna – Argentina 2-3 (Glasgow, sintetico indoor)
Venderdì: Del Potro b. Murray 6-4, 5-7, 6-7 (5), 6-3, 6-4
Pella b. Edmund 6-7 (5), 6-4, 6-3, 6-2
Sabato: A. Murray-J.Murray b. Del Potro-Mayer 6-1, 3-6, 6-4, 6-4
Domenica: Murray b. Pella 6-3, 6-2, 6-3
Mayer b. Evans 4-6, 6-3, 6-2, 6-4

Croazia – Francia 3-2 (Zadar, sintetico indoor)
Venerdì: Gasquet b. Ćorić 6-2, 7-6 (5), 6-1
Čilić b. Pouille 6-1, 7-6 (4), 2-6, 6-2
Sabato: Čilić-Dodig b. Herbert-Mahut 7-6 (6), 5-7, 7-6 (6), 6-3
Domenica: Čilić b. Gasquet 6-3, 6-2, 7-5
Pouille b. Draganja 6-4, 6-4

PLAYOFF
Uzbekistan – Svizzera 2-3
Australia – Slovacchia 3-0
Russia – Kazakistan 3-1
Germania – Polonia 3-2
Belgio – Brasile 4-0
Canada – Cile 4-0
India – Spagna 0-5
Giappone – Ucraina 5-0

  •   
  •  
  •  
  •