“Io sono Stan”: terzo Slam in carriera per Wawrinka

Pubblicato il autore: anty91 Segui

1930760-40610694-640-360Nella notte italiana si è scritta un altra pagina di storia sportiva l autore principale è stato “Stan The Man” Wawrinka , lo svizzero ha vino il suo terzo Slam in altrettante finali battendo il numero uno del mondo Nole Djokovic con il risultato 6-7,6-4,7-5,6-3. Per Stan è stato il torneo più difficile da vincere  a un passo dell elimanzione contro K. Edumud e sotto contro Nishikori in semifinale ,l elvetico ha dimostrato una tempra mentale degna del miglior Nadal e per capire che Wawrinka sia un “duro mentale” basta leggere una solo statistica quelle delle finali vinte negli ultimi tre anni 8 su 8. Torniamo un attimo indietro a parte la finale giocata a Roma nel 2008 e qualche risultato qua e la il crociato non lasciava intravedere un futuro così roseo ,allora cos è successo? Prima di tutto partiamo dal lato tecnico con Marcus Norman che ha dato allo svizzero un equilibrio nel modo di giocare aggiungendo oltre al talento tennistico anche una sorta di strategia di gioco unito a un allenamento fisico , poi e arrivata la serenità mentale dopo aver lasciato l ex compagna incinta ed essersi fidanzato con la collega Donna Vekic. E sicuramente la forza mentale la causa della trasformazione tennistica di Stan e lo dimostra lui  sesso portando l indice alla tempia dopo aver vinto un punto importante, un gesto che sembra dire e ti batto “. Però Stan ha sudato sette camice per vincere il suo terzo slam in carriera lo ha dichiarato anche lui  “é’ il torneo più doloroso che abbia mai giocato” infatti il neo vincitore dello U.S. Open aveva i crampi , però lui è rimasto concentrato solo sul match. Ora quali sono gli scenari futuri del tennis? Dove si colloca Wawrinka nelle immaginarie gerarchie tennistiche? Lo svizzero ha vinto lo stesso numero di Slam di Murray però giocando molte meno finali del britannico (otto finali perse ), Wawrinka ha vinto un solo Master  1000 contro i 12 di Murray , quindi parlare già di Big 5 è prematuro , bisognerà aspettare ancora un pò. Adesso parliamo un pò di Nole Djokovic , fino al Roland Garrors il serbo ha dominato il lungo e in largo il circuito ATP poi un lento declino cominciato con la sconfitta prematura subita a Wimblendon .Anche lo U.S. Open è stao un torneo facilitato dai ritiri di tre suoi avversari che l hanno portato ad affrontare in semifinale il francese Gael Monfils . In finale il serbo di Belgrado è sembrato fuori forma subendo anche gli scambi più lunghi , non ha mai dato la sensazione di stabila che tanto aveva impressionato gli esperti nelle scorse stagioni , ora dovrà staccare un pò ricaricare le batterie rimttersi al lavoro per raggiungere Federer nel numero di Slam vinti. Questo anno tennistico ci dice che Nole è il dominatore del circuito che Murray deve imparare a vincere le finali slam contro il serbo e un altro anno senza slam per Nadal e Federer , invece Stan Wawrinka è diventato (forse già lo era) l alternativa più valida del tennis con il suo “io sono Stan “

  •   
  •  
  •  
  •