Novak Djokovic: “Non dovevo far rientrare in partita Monfils”

Pubblicato il autore: francesco agostini Segui

Novak DjokovicNovak Djokovic è sempre più il signore del tennis moderno: anche in questo US Open è riuscito a raggiungere la finale battendo un ottimo Gael Monfils.

Novak Djokovic dopo l’incontro con Monfils

Ecco le parole del serbo Novak Djokovic dopo aver battuto il francese Gael Monfils con il punteggio di 6-3 6-2 3-6 6-2:
Beh, è stato un match strano, come sempre suppongo quando affronti Gael, il quale è un giocatore davvero imprevedibile. In un certo modo potevo aspettarmelo. In 20 minuti ero sopra 5-0 e tutto andava alla grande. E poi in nel game del 5-1 è iniziato tutto. Io sono stato preso completamente con la guardia abbassata quando ha iniziato usare il chip. Se io andavo verso la rete lui mi passava. Ma questo è Gael, è così che gioca. A lui piace uscirsene con delle varianti nel suo gioco e con dei tiri difensivi. Lui ama gli scambi lunghi. Quindi penso che non avrei dovuto permetterglielo di rientrare nel match dopo esser stato due set a zero e 2 a 0 nel terzo. Quando ho perso il servizio in quel game sono girate le cose e lui ha iniziato a credere di più in se stesso. Penso che lui necessitava di salire di livello e iniziare a giocare meglio, e ha fatto così, e a quel punto il pubblico lo ha sostenuto. Loro volevano vedere un match lungo. Penso che entrambi abbiamo sofferto fisicamente tra il terzo e il quarto set. Ci sono stati molti scambi lunghi e momenti intensi. Ma comunque lui ha provato molte cose durante l’incontro, serve and volley sulla seconda, poi dei lenti colpi in chop nel mezzo del campo, e anche mi ha invitato a rete per poi giocare dei bellissimi passanti. Alcune volte non capisci il gioco. Io credo che onestamente ha giocato sul duro il miglior tennis della sua carriera quest’anno, e i risultati lo dimostrano. Dunque per me è stata una buona vittoria.” (www.ubitennis.com)

Novak Djokovic un po’ infastidito

Certo, il gioco del francese ha un po’ disturbato il serbo. Ma, si sa, per pensare di infastidire Nole bisogna cercare di togliergli ritmo. Continua Novak Djokovic:
“[Monfils] Si trovava 5-0 sotto e ha mischiato un po’ il suo gioco. Sembrava che mancasse un po’ di volontà da parte sua, ma poi ha iniziato a giocare alla grande, ad essere aggressivo. Si è creato delle opportunità ed è venuto a rete. Alla fine penso sia stato un buon match. Abbiamo giocato per 4 set e penso che il pubblico si sia divertito. Come ho già detto, è stata colpa mia lasciarlo rientrare e permettergli di disturbarmi con quei movimenti e quell’approccio differente. Non so come definirlo. In quel game non ero me stesso e mi sono messo in una situazione imbarazzante, ma sono riuscito a controllare i miei nervi sul 5-3.” (www.ubitennis.com)
E aggiunge:
Ho avuto la fase in cui mi ha fatto un po’ arrabbiare, la fase in cui mi ha divertito per quello che stava facendo, e la fase in cui ero nervoso con me stesso per avergli dato il permesso di disturbare il mio gioco e il mio ritmo. Le ho passate tutte. È stata una grande esperienza teatrale oggi.” (www.ubitennis.com)

  •   
  •  
  •  
  •