Serena Williams-Federer-Nadal, è la fine di un’era?

Pubblicato il autore: Antonio Guarini Segui

serena williamsHanno dominato gli ultimi 3 lustri del tennis mondiale ma ora sembrano inevitabilmente sulla via del tramonto, Serena Williams, Roger Federer e Rafa Nadal, i tre campionissimi, fenomeni assoluti dello sport mondiale. Serena Williams dopo tantissimo tempo ha perso la leadership della classifica Wta, dopo la sconfitta contro Karolina Pliskova, che le è costata il numero 1 del ranking. Per il secondo anno consecutivo Serena Williams ha visto fermare la propria corsa agli Us Open in semifinale. Dopo Roberta Vinci è stata la ceca Pliskova a infrangere il sogno di Serena Williams di vincere lo Slam di casa. Certo è che la delusione fu maggiore l’anno scorso, quando la Vinci fermò la corsa di Serena Williams, lanciata verso la conquista del Grande Slam, impresa che non riesce ad una tennista dal 1988. In quell’anno la tedesca Steffi Graf, non solo vinse le quattro prove dello Slam, ma conquistò anche l’oro olimpico a Seoul. La stagione di Serena Williams non si può dire certo negativa, l’ormai ex numero 1 ha vinto Wimbledon, per la settima volta in carriera, ma l’aver perso il comando della classifica mondiale è un segno che a 35 anni l’americana non è più una macchina da guerra imbattibile.

Non solo Serena Williams, anche Federer e Nadal sono in crisi

Stagione invece largamente negativa per Roger Federer, che nel 2016 ha passato più tempo in infermeria che sui campi di gioco. Lo svizzero, fermato prima dai problemi alla schiena e poi da quelli al ginocchio, ha saltato quasi tutta la stagione, comprese le Olimpiadi di Rio. Federer, classe ’81 come Serena Williams, non vince uno torneo dello Slam da quattro anni, ultimo successo a Wimbledon 2012, un tempo infinito per un campione come lui. Nonostante abbia sempre allontanato le voci di ritiro, è sensazione sempre più comune che Federer sia sempre più vicino alla pensione, nonostante sia ancora discretamente competitivo, ma non al livello di Djokovic e Murray per intenderci.
Più giovane di Serena Williams e Federer è Rafa Nadal, lo spagnolo ha compiuto 30 anni il 3 giugno, un’età che nel tennis moderno non può dirsi certo avanzata. Anche il digiuno di Nadal di vittorie Slam comincia a farsi preoccupante, il maiorchino non conquista infatti un Major dal 2014, al Roland Garros. L’ex numero 1 del mondo è reduce da una serie infinita di infortuni, più o meno gravi, la sconfitta a New York contro Pouille deve avergli fatto molto male, soprattutto moralmente.
Tre campioni, tre fenomeni che fanno parlare di sé da tanti anni, ma il dio Chronos non guarda in faccia a nessuno, neanche alle leggende immortali dello sport.

  •   
  •  
  •  
  •