Ancora una finale amara per Alice Balducci, a Santa Margherita di Pula vince Claudia Giovine

Pubblicato il autore: Giovanni Romagnoli Segui

Santa Margherita di Pula
Finale tutta italiana
quella che si è disputata tra Claudia Giovine e Alice Balducci a Santa Margherita di Pula in uno dei tanti appuntamenti estivi sardi del Fortvillage Tennis Club.

Tra le due tanti precedenti, ben 7 prima della finale di ieri, nei quali la Balducci ha avuto la meglio 5 volte. L’ottavo è però fatale alla tennista di Chiaravalle perché la Giovine si è imposta in due set 6-4 6-3 mitigando così lo storico che ora vede la Balducci avanti per 5 partite a 3. Ma ne siamo certi, baratterebbe volentieri uno di quei successi con quello di ieri perché valeva il titolo del 10mila dollari di Santa Margherita di Pula.

Un cammino simile in terra sarda quello delle due tenniste, con la Giovine, testa di serie numero 1 del tabellone, che ha dovuto comunque sudarsi l’accesso alla finale superando agevolmente solo i primi turni. Con Stefania Rubini (6-2 7-5) il primo hurrà e con Alessia Piran (6-1 6-4) il pass per i quarti di finale. Tanti derby per la tennista brindisina, cugina di Flavia Pennetta, che prima di accedere alla finale con la Balducci ha dovuto superare (col brivido) sia l’austriaca Marlies Szupper con il risultato di 6-3 6-7(8) 7-6(4) e Deborah Chiesa, sempre in tre set, 6-7(4) 6-1 7-5 in semi finale.

Anche la Balducci ha avuto il suo bel da fare sin dalle prime battute. Vittoria in tre set con Martina Spigarelli (6-2 4-6 6-2), poi un agevole successo per 6-3 6-1 con l’indiana Snehadevi S Reddy. Ai quarti l’insidioso appuntamento con l’austriaca Nicole Rottman, proveniente dalle qualificazioni ma ex 307 del mondo. Alice va sotto di un set perso al tiebreak ma riprende subito le redini dell’incontro che poi porta a casa 6-7(3) 6-3 6-1. In semi finale un altro ostico incontro con Petra Krehsova che tuttavia la marchiana è brava ad archiviare in due set (6-4 6-3).

I 12 punti che entreranno nella classifica della tennista pugliese le serviranno per scalare la classifica che 6 anni fa la vedeva in 257^ posizione, mentre ora è di poco oltre la 400^.

Così come serviranno i 7 alla Balducci. Alice fino allo scorso mese era finita in un vortice negativo che la aveva fatta finire ben oltre la 600^ posizione al mondo, tanto, troppo distante dal suo reale valore che ci azzardiamo possa essere anche superiore del suo best ranking di 361^. Dopo questo tonfo nelle ultime settimane però il trend è cambiato e per la marchigiana finalmente sono tornati ad arrivare risultati e dunque punti. Basti pensare che era reduce da una finale e da un torneo vinto, sempre a Santa Margherita di Pula.

Fortvillage di Santa Margherita che anche questa settimana sarà il palcoscenico delle gesta di entrambe le finaliste. Il torneo questa volta è un 25mila e ha attirato le attenzioni anche di alcune giocatrici tra le prime 200 al mondo, come la Burger (139^) e la Seguel (196^). Per la Giovine nelle qualificazioni è arrivato subito un altro sorriso col successo sulla Martina Zerulo (6-0 6-3), mentre la Balducci, che forse ha pagato tre settimane intense con tante partite sulle gambe, ha ceduto il passo a Federica Arcidiacono in tre set (6-4 2-6 6-3)
Tra le azzurre già nel tabellone principale occhi puntati su Jessica Pieri e Jasmine Paolini.

  •   
  •  
  •  
  •