ATP e WTA Pechino, Fognini unico superstite italiano

Pubblicato il autore: Matteo Sartarelli Segui

fabio-fognini-federtennis-costantini-800x569
Nel torneo combined della capitale cinese fuori già al martedì 3 italiani su 4 partecipanti ai 2 tabelloni principali. Nel maschile sono stati eliminati Andreas Seppi e Paolo Lorenzi, che entrambi sfortunatissimi nel sorteggio hanno dovuto affrontare le prime 2 teste di serie del torneo, rispettivamente Andy Murray e Rafael Nadal.

Continua la tradizione negativa di Seppi nell’ATP 500 del China Open con la quarta eliminazione consecutiva al primo turno per mano del numero 2 del mondo con il punteggio di 6-2 7-5. Nulla ha potuto l’altoatesino contro l’incredibile solidità dello scozzese da fondo campo, componente che di solito è una delle chiavi del gioco di Seppi. Dopo aver perso il primo set con 2 break di svantaggio il numero 3 italiano ha immediatamente ottenuto il break nel primo gioco del secondo, restituito però poi 3 giochi dopo in un interminabile game in cui Murray ha sprecato 4 palle break per poi convertire la quinta. L’oro olimpico di Rio ha poi chiuso il match con un altro break, questa volta sul 6-5.

Leggi anche:  Federer, Simon: "Non è meno guerriero di Nadal"

Niente da fare anche per Lorenzi, 6-1 6-1  il punteggio con cui Nadal ha archiviato il primo turno dopo un’ora e 4 minuti di gioco al suo rientro in campo a un mese dalla sconfitta agli ottavi degli US Open per mano di Pouille. Il finalista della scorsa edizione del torneo è apparso in ottima condizione anche se per avere un giudizio più preciso bisognerà aspettare i prossimi turni. Il cammino del maiorchino potrebbe infatti incrociarsi proprio con Pouille al terzo turno.

Unica gioia della giornata fra gli azzurri quella di Fabio Fognini, che ha avuto ragione per la quarta volta in carriera del numero 32 del mondo Viktor Troicki. 2-6 6-2 7-5 il punteggio che proietta il ligure al secondo turno dove affronterà la testa di serie numero 5 David Ferrer.

Leggi anche:  Federer, Simon: "Non è meno guerriero di Nadal"

Fra le altre teste di serie fuori subito Thiem, battuto in 3 set nel derby della next generation da Alexander Zverev. Vittoriosi Raonic, Bautista Agut e Pouille.

Nel torneo WTA l’unica italiana Roberta Vinci ha perso in maniera netta 6-3 6-2 contro Caroline Wozniacki. La pugliese non è riuscita a ripetere la straordinaria prestazione di Madrid 2014 in cui aveva sconfitto la danese e perde punti in classifica visto il terzo turno raggiunto nell’edizione 2015. Per la 2 volte finalista degli US Open arriva ora un difficile match contro la numero 4 WTA Agnieska Radwanska, probabilmente il terzo turno più interessante del torneo assieme a Muguruza-Kvitova.

  •   
  •  
  •  
  •