Tennis, Nick Kyrgios in terapia dallo psicologo

Pubblicato il autore: Serena Caracausi Segui

Nick Kyrgios

Nick Kyrgios, salterà il resto della stagione, dopo essere stato sospeso per otto settimane, (ridotte a tre se seguirà una terapia psicologica), e multato per 25.000 di dollari, in aggiunta ai 16.500 dollari iniziali, dalla Association of Tennis Professionals (ATP),  per la sua “mancanza di sforzo” nella sconfitta subita la scorsa settimana a Shanghai. Kyrgios, il numero 14 del mondo, è stato sconfitto dal Mischa Zverev tedesco, numero 110. Il risultato è stato sorprendente, ma non più dell’atteggiamento del australiano, che a volte sembrava non voler vincere. Una cosa è quello di perdere avendo una brutta giornata, un altro è farlo apposta.

Nick Kyrgios, è considerato uno dei più grandi talenti emergenti del tennis.

L’australiano è meglio conosciuto per il suo temperamento esplosivo che per il suo buon gioco. Dopo aver vinto in Giappone, il più grande torneo della sua vita, Nick Kyrgios ha superato agevolmente il primo turno del torneo in Cina, e aveva commentato così la vittoria: “A un certo punto del match mi stavo annoiando. Ero stanco, avevo dormito poco dopo il viaggio da Tokyo e avrei voluto finire il match in fretta”. Nel secondo turno, giocato contro Mischa Zverev, ha perso “perché svogliato”, buttando via palesemente i punti decisivi. Il tutto corredato con litigate furiose col pubblico e insulti a chi lo fischiava per il suo comportamento. Il giorno dopo l’Atp l’aveva immediatamente sanzionato: 16.500 dollari di multa. Diecimila per “mancanza di impegno”, altri 5 mila per gli insulti a uno spettatore e infine 1.500 per condotta antisportiva.

Il Tennista Kyrgios in terapia dallo psicologo.

L’ATP ha detto che Kyrgios era stato punito per “comportamento contrario alla integrità del gioco”. “Il benessere e la salute del giocatore sono una priorità, e l’Associazione si impegna a ridurre la sua pena a tre settimane, se Nick Kyrgios si sottoporrà al parere di un esperto psicologo”, ha dichiarato l’ATP. La sospensione, sarà ridotta a tre settimane, quando il giocatore seguirà un piano di terapia e assistenza, sotto la guida di uno psicologo dello sport o equivalente, approvato dalla ATP, il che significa che potrebbe tornare a giocare il 7 novembre.

Kyrgios chiede scusa per il suo comportamento.

Kyrgios, ha rilasciato una dichiarazione Lunedi, ha chiesto scusa per la sua condotta a Shanghai, e ha detto che sarebbe tornato nel 2017. “A seguito della decisione della ATP, oggi vorrei cogliere l’occasione per scusarmi di nuovo per le circostanze di Shanghai. La stagione è stata lunga, ho combattuto con tanti infortuni e altre sfide che mi hanno condizionato verso la fine dell’estate. Il circuito asiatico era particolarmente difficile e dopo la lunga settimana chiusa con la vittoria di Tokyo e dopo aver viaggiato per tutto il continente, il mio corpo ha mollato a Shanghai sia fisicamente sia mentalmente. Questa non è una scusa, e so benissimo che ho bisogno di chiedere scusa ai tifosi – a Shanghai e in altre parti del mondo – così come agli organizzatori del torneo di Shanghai che fanno un lavoro straordinario. Io, naturalmente, so quanto siano importanti i tifosi per il successo del nostro sport e io personalmente amo stare coi fan nelle città di tutto il mondo. Sono una persona che spende moltissimo tempo coi tifosi, perché li amo e apprezzo il loro sostegno. La loro energia è ciò che mi motiva a migliorarmi sul campo. Mi dispiace che il mio 2016 stia finendo così e che non avrò la possibilità di continuare a inseguire le Finali, che era un obiettivo importante. Capisco e rispetto la decisione dell’Atp e userò questo tempo per migliorarmi fuori dal campo. Mi dispiace davvero e non vedo l’ora di tornare nel 2017″
  •   
  •  
  •  
  •