Future Oslo: Gianluigi Quinzi sorprende Casper Ruud e vince il torneo

Pubblicato il autore: Lorenzo Segui

quinzi_napoli1GIANLUIGI QUINZI HA CONQUISTATO IL TORNEO FUTURE DA 10.000$ DI OSLO (NORVEGIA).

Gianluigi Quinzi, classe 1996, ha vinto questa settimana il torneo Future da 10.000$ di Oslo (Norvegia).
Il 20enne marchigiano ha sconfitto, in finale, il promettente giocatore di casa Casper Ruud, di due anni più giovane dell’azzurro e n.233 ATP, col punteggio di 6-4 6-2.
A Gianluigi è bastata un’ora e 14 minuti per avere la meglio di Ruud, che in stagione ha conquistato due tornei Futures, in Spagna e Finlandia, e un torneo Challenger, sulla terra battuta di Siviglia.

Per Quinzi si è trattato del nono successo in carriera a livello ITF: l’allievo di Ronnie Leitgeb si era aggiudicato, nel 2016, anche i tornei di Kiseljak (Bosnia Herzegovina) e Szeged (Ungheria). Nel 2015 vittorie negli USA ed in Olanda, nel 2014 due successi in Marocco ed uno in Romania, mentre nel 2013 altro trionfo in terra marocchina.

Ripercorriamo il percorso settimanale di Gianluigi: al primo turno è arrivata una vittoria in due set ai danni del connazionale Federico Maccari, che si è ritirato quando in svantaggio per 6-0 4-0; al secondo turno successo, piuttosto sofferto, in rimonta contro lo svedese Daniel Appelgren, 2-6 6-1 6-4; nessun problema sia ai quarti di finale contro il tedesco Tobias Simon, 7-5 6-4, che in semifinale contro lo svedese, di origini rumene, Dragos Nicolae Madaras, liquidato con lo score di 7-5 6-2.

Gianluigi, in coppia con Lucas Miedler, ha raggiunto la finale nel torneo di doppio.
La coppia italo-austriaca ha sconfitto nell’ordine Fjeldstad/Hellum Lilleengen 6-0 6-1, Avidzba/Pietri 4-6 6-2 10-7 e Ask/Vega 7-5 7-6 prima di cedere, in tre parziali, a Martin Beran e Filip Horansky, che si sono aggiudicati la sfida con lo score di 6-3 2-6 10-4.

Gianluigi Quinzi si fermerà ora per due settimane e riprenderà l’attività agonistica dal torneo Future spagnolo di Almeria, in programma dal 21 novembre prossimo. L’attuale n.333 della classifica mondiale e vincitore dell’edizione Juniores di Wimbledon nel 2013, è al momento la quinta testa di serie del torneo iberico, dietro al Top-300 David Perez Sanz, Jaume Munar, David Martinez Portero e Ricardo Ojeda Lara.
Il marchigiano è l’unico azzurro iscritto al tabellone principale; mentre nelle qualificazioni saranno al via Francesco Vilardo, Luca Pancaldi, Andrea Basso, Filippo Leonardi, Davide Galoppini e Raul Brancaccio.

IL 2016 IN BREVE –
1- Vittorie a SzegedKiseljak e Oslo in singolare; successi a Ramat Hasharon e Szeged in doppio con Lucas Miedler.
2- Finale al Future di Oslo della scorsa settimana in singolare (2-6 4-6 con il grande amico Miedler).
3- Semifinale al Challenger di Cordenons (vittorie ai danni di Vivero Gonzalez, Leonardo Mayer ed Elias Ymer, sconfitta con Taro Daniel).
4- Vittoria con il Top-100 Lukas Lacko al Challenger di Raanana (Israele), dopo aver superato tre turni di qualificazione ed aver battuto Sancic, Mektic e Clay Thompson.
5- Quarti di finale ai Challenger di Caltanissetta (sconfitta in tre set per mano del classe ’95 Matteo Donati) e San Benedetto del Tronto (6-7 4-6 contro Costant Lestienne).
6- Semifinale al Challenger di Milano in doppio con Filippo Baldi (4-6 5-7 contro Reyes Varela/Schnur).

LE VITTORIE DI GIANLUIGI QUINZI A LIVELLO ITF:
2013 – Marocco F1 Futures (Terra)
2014 – Marocco F1 Futures (Terra), Marocco F2 Futures (Terra), Romania F1 Futures (Terra)
2015 – Olanda F5 Futures (Terra), USA F7 Futures (Terra)
2016 – Bosnia/Herzegovina F3 Futures (Terra), Ungheria F1 Futures (Terra), Norvegia F3 Futures (Veloce indoor)

  •   
  •  
  •  
  •