Serena Williams diventerà mamma, appuntamento al 2018

Pubblicato il autore: Antonio Guarini Segui
Serena Williams

Serena Williams nuova supermamma?

Serena Williams, una delle più forti tenniste di sempre, si ferma per maternità. La 36enne giocatrice statunitense ha annunciato di essere incinta e quindi di fermarsi per il resto della stagione. Ma non è un addio, la Williams ha tenuto a precisare che nel 2018 tornerà, per vincere ancora. Una curiosità legata alla Williams è rappresentata dal fatto che era già incinta durante gli Australian Open. Il primo Grande Slam della stagione vinto dalla Williams. Forse un caso unico nella storia del tennis femminile. Unica come lei, che a 36 anni è ancora la più forte giocatrice di tennis in circolazione. Evidentemente l’annata ’81 ha qualcosa di magico, visto che anche Roger Federer è nato nello stesso anno della Williams. Tanti, tantissimi i messaggi di auguri per Serena. Anche dall’Italia, da dove Flavia Pennetta ha mandato i suoi auguri all’ex collega. Anche la brindisina è in dolce attesa, a giorni ci sarà il lieto evento anche in casa Pennetta-Fognini. Serena si è fermata subito dopo la vittoria degli Australian Open. Secondo i medici la Williams avrebbe potuto  giocare ancora qualche torneo, ma con il suo particolare fisico è meglio non correre rischi. Trattandosi della prima gravidanza è meglio prendere tutte le precauzioni del caso. Per il tennis ci sarà sempre tempo, se la Williams vorrà i campi saranno lì ad attenderla. L’annuncio di Serena Williams arriva a pochi giorni dal rientro sui campi di un’altra grande campionessa della racchetta, Maria Sharapova.  La russa farà il suo ritorno in campo il prossimo 26 aprile a Stoccarda. Williams-Sharapova grandi campionesse che non hanno ancora la pancia piena, per fortuna, visto che il circuito Wta ha bisogno di queste grandi giocatrici.

Leggi anche:  Nadal risponde alla polemica di Pella: "Ci sono sempre lamentele quando si ha uno svantaggio, ma quando uno ha un vantaggio non si lamenta mai"

Serena Williams supermamma in campo? Meglio di no

Serena Williams in campo anche incinta?Fino a cinque, sei mesi un’atleta professionista può correre senza problemi”, conferma Sergio Migliorini, medico sportivo fra i più apprezzati in Italia, presidente della commissione medica mondiale del triathlon. “Certo, dipende dal peso che si prende, dai problemi che possono presentarsi. E’ necessario farsi seguire da una ginecologa, e dare retta al buon senso. Del resto campionesse come la Williams hanno a disposizione uno staff completo”. Si parla di un vantaggio che porterebbe la maternità, l’aumento di globuli rossi, gli ormoni: “Poca roba, e difficilmente compensa gli svantaggi. Avere raggiunto un obiettivo di vita come un figlio invece può essere la vera motivazione che aiuta a ritrovare il proprio livello”. D’accordo le supermamme quindi, ma un figlio è un dono da preservare, sempre e comunque.

  •   
  •  
  •  
  •