Tennis, Us Open 2017: forfait Murray, sarà lotta tra Federer e Nadal ?

Pubblicato il autore: marco.stiletti Segui

Con il forfait di Murray e lo stop di sei settimane diagnostico a Djokovic a fine luglio dal suo staff medico, la lotta per la conquista dello Us Open 2017  dai magnifici Fab Four si riduce ai soli Fab Two, Nadal e Federer. Tranne che per Wimbledon dove lo spagnolo è stato eliminato agli ottavi dal lussemburghese Muller, nel 2017 Rafa sembra davvero rinato. La vittoria del decimo titolo del Roland Garros ad inizio giugno gli ha dato ulteriore forza. Se ci metterà non solo la testa e getterà il cuore oltre l’ostacolo Nadal potrà finalmente provare a vincere anche il torneo americano.

Anche Federer viene da un 2017 strepitoso. Non solo ha vinto Masters e Atp 500 (Indian Wells, Halle, Miami), Roger è riuscito nell’impresa di aggiornare il suo score a 19 Grandi Slam vinti dopo il trionfo di Wimbledon. Ecco ora allo svizzero manca giusto il ventesimo e quale occasione dello Us Open per festeggiare l’ambito traguardo. Lo svizzero propone un tennis sempre nuovo tanto da stupire gli avversari. E’ una rigenerazione continua. Un continuo rinascimento. Sembra sempre che debba andare in pensione e invece stupisce tutti con un nuovo tipo di gioco rimanendo, vittoria dopo vittoria, nei primi posti della classifica Atp.

L’Us Open però potrebbero non vincerlo solo Federer e Nadal, ma anche altri tennisti, i cosiddetti outsider. Occhio alle sorprese quindi: il bulgaro Igor Dimitrov, che ha già fatto molto bene, agli Australian Open, ad inizio stagione, vincendo anche a Cincinnati due settimane fa,  il tedesco Alexander Zveverev che ha vinto già Roma e Montreal ed è arrivato come minimo agli ottavi dei due Grandi Slam precedenti all’Us Open. Invece non è un bel periodo neanche per Kei Nishikori, che si è fatto male in allenamento al polso destro. Non ci sarà neanche Milos Raonic, il canadese di origine serba è infortunato e si aggiunge alla lista dei grandi assenti.

  •   
  •  
  •  
  •