Tennis, US Open 2017: il main draw dopo il 1° turno

Pubblicato il autore: Massimiliano Gonzi Segui


Nella notte si è concluso il 1° turno degli US Open 2017, ultimo Slam dell’anno, con ben 128 partite: 64 maschili e 64 femminili che si sono giocate nell’arco di 3 giorni, invece che 2, a causa di maltempo che ha fatto rinviare quasi tutto l’ordine di gioco di martedì. Partiamo dal tabellone maschile.

Nella parte bassa del main draw maschile, le uniche teste di serie a mancare all’appello sono proprio l’americano J. Sock (testa di serie n° 13), unica vera sorpresa, sconfitto 6-4 al quinto set dall’australiano J. Thompson, lo spagnolo D. Ferrer (testa di serie n° 21) sconfitto con nessuna sorpresa per gli addetti ai lavori per la sua ormai discendente forma fisica, dal russo, naturalizzato kazako, M. Kukushkin con il punteggio di 4-6/6-3/6-2/6-1 ed, infine, R. Haase (testa di serie n° 32) sconfitto in maniera abbastanza netta dal britannico K. Edmund con un 6-3/7-5/6-3. Nella parte alta, invece, R. Nadal vince agilmente con qualche difficoltà nel primo set contro D. Lajovic 7-6/6-2/6-2; R. Federer, invece, deve combattere fino al quinto set contro il NextGen F. Tiafoe, il quale non si è affatto intimorire dal Artur Ashe in una giornata dove gli è mancata solo la vittoria. Le teste di serie che mancano l’appuntamento con il Round 2 sono il francese R. Gasquet (testa di serie n°26) sconfitto in quattro set da L. Mayer 3-6/6-2/6-4/6-2, P. Cuevas sconfitto dal classe ’92 Dzumhur 7-5/7-6/6-1.

Leggi anche:  Lorenzo Musetti: "In certe occasioni avevo perso la voglia di giocare a tennis..."

Abbiamo lasciato le due sorprese più grandi alla fine: l’australiano N. Kyrgios (testa di serie n° 14) viene sconfitto in quattro set 6-3/1-6/6-4/6-1 dal connazionale J. Millman, probabilmente ancora un po’ acciaccato per il problema alla spalla; l’altra sorpresa viene dal derby italiano tra F. Fognini (testa di serie n° 22), durante il quale il sanremese ha dato davvero un brutto spettacolo, insultando anche pesantemente una povera giudice di linea, gesto che non è stato sanzionato e di cui lo stesso giocatore si è scusato successivamente, e S. Travaglia. Il match si è concluso con la vittoria del tennista di Ascoli Piceno con il punteggio di 6-4/7-6/3-6/6-0, il che significa prima volta al secondo turno di uno Slam per Stefano.Nella parte bassa del main draw femminile, la prima testa di serie che non passa al turno successivo è K. Bertens (testa di serie n° 24) sconfitta da M. Sakkari 6-3/6-4, seguita dalla prima sorpresa J.Konta (testa di serie n°7) sconfitta dalla serba A. Krunic in tre set 4-6/6-3/6-4; ma il sorpresone è sicuramente il match clou tra l’ucraina S. Halep (testa di serie n° 2) e la WC, che conosciamo, però, molto bene, M. Sharapova. La russa si impone in tre set con il punteggio di 6-4/4-6/6-3 e alla fine del match scoppia in un pianto di commozione vera.
Nella parte alta, invece, la Kontaveit (testa di serie n° 26) viene sconfitta dalla Safarova in tre set 6-7/6-1/6-4, ma la sorpresa della parte top del tabellone è la vittoria della giapponese N.Osaka contro la tedesca A. Kerber (testa di serie n° 6) per altro con un punteggio netto 6-3/6-1.

Leggi anche:  Lorenzo Musetti: "In certe occasioni avevo perso la voglia di giocare a tennis..."

Per quanto riguarda i nostri italiani, il nostro A. Seppi si ferma al primo turno sconfitto dallo spagnolo Bautista-Agut 6-2/4-6/6-2/7-6, T. Fabbiano vince e passa il turno contro J. Smith 7-6/6-4/3-6/7-6, P. Lorenzi vince anche lui contro J. Sousa 4-6/6-3/7-6/6-2
Invece, le nostre italiane vengono tutte eliminate, a partire dalla nostra leonessa F. Schiavone battuta in 3 set da K. Kanepi 0-6/6-4/6-2; anche C. Giorgi esce malamente con un 6-3/6-4 contro la Rybarikova ed, infine, anche R. Vinci perde 7-5/6-1 contro l’americana S. Stephens.

  •   
  •  
  •  
  •