Tennis, US Open 2017: Cilic perde a sorpresa al terzo turno contro Schwartzman. Nadal e Federer vanno avanti

Pubblicato il autore: Massimiliano Gonzi Segui

Non finiscono le sorprese agli US Open. Già nei primi due turni ci siamo abituati a vedere R. Federer soffrire in entrambe le partite fino al quinto set, abbiamo visto numerose teste di serie uscire anticipatamente dal main draw, tra cui A. Zverev (testa di serie n°4), uscito al secondo turno battuto da B. Coric, J. Tsonga (testa di serie n°8), anche lui sconfitto al secondo turno dal giovane canadese D. Shapovalov, ed infine T. Berdych (testa di serie n°15), battuta sempre al secondo turno da A. Dolgopolov.

Ma come abbiamo detto le sorprese continuano anche nel terzo turno.
Nella parte bassa del tabellone maschile, la prima sfida tra teste di serie tra M. Zverev (testa di serie n°23) e il beniamino di casa J. Isner (testa di serie n°10) viene vinta dal tedesco in 3 set 6-4/6-3/7-6 con enorme stupore degli spettatori, che, ovviamente, si aspettavano un risultato ben diverso. Proseguendo nel tabellone, la prima Next Gen ferma la sua corsa, B. Coric viene sconfitto malamente da K. Anderson (testa di serie n°28) in 3 rapidi set 6-4/6-3/6-2, ma crediamo che il croato ricorderà sicuramente con gioia questi US Open 2017; mentre l’altra Next Gen ancora rimasta, D. Shapovalov vince anche questo turno contro K. Edmund, dopo aver perso il primo set, a causa del ritiro del suo avversario in 4 set 3-6/6-3/6-3/1-0. La notizia che non ci si aspetta arriva la sera, quando il croato M. Cilic (testa di serie n°2), vincente agli US Open del 2014, si arrende alla grinta dell’argentino D. Schwartzman in 4 combattutissimi set, il quale, dopo aver perso il primo set 4-6 non si fa scoraggiare e vince in rimonta 7-5/7-5/6-4, lasciando di fatto un vuoto nella parte bassa del tabellone.

Nella parte alta, il maiorchino R. Nadal vince una splendida partita dall’insegna del furore agonistico durante la quale lo spagnolo ha mostrato davvero la sua grinta, urlando più volte il suo “Vamos“, contro l’argentino L. Mayer, lasciando anche questa volta un set 6-7/6-3/6-1/6-4. Allo stesso tempo lo svizzero R. Federer ha cominciato a tirare fuori il suo miglior tennis vincendo contro F. Lopez (testa di serie n°31) in 3 set abbastanza semplici 6-3/6-3/7-5; mentre finisce la corsa di G. Monfils (testa di serie n°18) costretto al ritiro durante il secondo set nella sfida contro D. Goffin (testa di serie n°9).

Anche nella parte bassa del tabellone femminile, abbiamo un’altra sfida tra teste di serie tra P. Kvitova (testa di serie n°13) e C. Garcia (testa di serie n°18). Il match viene vinto nettamente dalla ceca con il punteggio di 6-0/6-4, la quale affronterà al prossimo turno G. Muguruza (testa di serie n°3), favorita per la vittoria finale, che invece ha vinto ancora più nettamente 6-1/6-1 contro la povera M. Rybarikova. Intanto continua anche la corsa di M. Sharapova che vince, convincendo, anche il terzo turno contro l’americana S. Kenin 7-5/6-2. Chissà se magari la vedremo nelle battute finali di questi US Open?

Mentre nella parte alta del main draw femminile, c’è da riportare la vittoria della n°1 del ranking K. Pliskova in 3 complicatissimi set contro S. Khang (testa di serie n°27) con il punteggio di 3-6/7-5/6-4 ed, infine, la vittoria della beniamina di casa M. Keys (testa di serie n°15) sempre in 3 set 2-6/6-4/6-1 contro E. Vesnina (testa di serie n°17)

Finiamo con i nostri italiani: il derby italiano tra T. Fabbiano e P. Lorenzi è stato vinto nettamente da Paolo con il punteggio di 6-2/6-4/6-4. Facciamo un grande applauso ad entrambi: a Thomas per aver raggiunto per la prima volta un terzo turno di uno Slam e a Paolo come incoraggiamento per il suo quarto turno, primo in uno Slam.

Per chi si fosse perso la sfida di Cilic contro Schwartzman, ecco a voi gli highlight della partita.

https://www.youtube.com/watch?v=WBjTlOu19W4&t=3s

  •   
  •  
  •  
  •