Tennis, Us Open 2017: Federer e Nadal a fatica al terzo turno, fuori Dimitrov e Berdych

Pubblicato il autore: Salvatore Balistreri Segui

Tennis, us open 2017

Tennis, Us Open 2017: che fatica per Nadal e Federer. Quella del 2017 è senza dubbio una delle poche edizioni degli Us Open ricca di colpi di scena e di grandi battaglie sin dai primi turni. Lo confermano i due maggiori candidati alla vittoria finale (considerato che Djokovic e Murray hanno già finito la loro stagione) Rafael Nadal e Roger Federer. Il tennista maiorchino ha impiegato almeno un’ora prima di accendersi, iniziare a giocare  e avere la meglio sul numero 121 del mondo, il giappo-americano Daniel, mentre lo svizzero è stato costretto ancora una volta agli straordinari, sbarazzandosi di Youzhny soltanto al quinto set. Lasciano il torneo Dimitrov e Berdych, giustiziati rispettivamente da Rublev e Dolgopolov.

Nadal e Federer al terzo turno degli Us Open 2017 di tennis, ma che fatica

Us Open 2017, le difficoltà di Nadal con Daniel. E’ stato costretto a ricorrere al quarto set Rafa Nadal per chiudere la questione Taro Daniel e qualificarsi al terzo turno. Il tennista spagnolo decide di restare a guardare nella prima ora di gioco in cui, a sorpresa, è Daniel che fa la partita, chiudendo il primo set sul 6-4 dopo 53′ minuti di gioco e portandosi avanti per 2-1 con tanto di break anche nel secondo. A questo punto, però, Nadal capisce che necessita di un cambio di passo per non rischiare ulteriormente, e decide di entrare in partita come solo lui sa fare. Morale? Immediato controbreak e 6-3 al secondo set, 6-2 al terzo e 6-2 al quarto. Ma al contrario di quello che possa far pensare il punteggio, Daniel ha avuto il merito di non mollare mai e trascinare il match oltre la mezzanotte italiana.

Leggi anche:  Jasmine Paolini vince il suo primo titolo WTA

Cosi Nadal dopo la partita: “Non esistono più i match facili, se non giochi sin da subito al meglio tutto si complica. Però non sono mai stato preoccupato e non ho mai perso la fiducia. Adesso devo riprendere ad allenarmi perché devo sistemare tante cose e salire di livello.”

Ancora un quinto set per Federer agli Us Open 2017 di tennis. Pienamente d’accordo con il pensiero di Nadal sarà anche Roger Federer, che difficilmente si immaginava un inizio di torneo cosi difficile. Dopo Tiafoe al primo turno, infatti, lo svizzero è stato costretto anche da Youzhny (che in questo torneo ha raggiunto ben due volte le semifinali nella sua lunga carriera) al quinto set. Eppure il primo set sembrava presagire altro, con Federer subito sugli scudi e Youzhny incapace di opporre la dovuta resistenza. Il parziale si conclude in appena 28′ con un rapido 6-1 per il ‘Re’, che però si distrae nel secondo set, perdendo la lucidità nei momenti che contano. Infatti, si procura la possibilità di servire per il set sul 5-4, ma tre clamorosi errori consecutivi riportano insperatamente il russo in partita. Youzhny ringrazia, porta l’incontro al tie-break e pareggia i conti del set chiudendo il tie 7-4. Federer paga dazio nel terzo set, commettendo una serie di errori che di certo non ti aspetti da un giocatore come lui, e Youzhny capisce che è il momento giusto per provare l’allungo. Il russo va avanti 5-3, non si scompone quando il numero 3 del mondo tiene il servizio, e chiude con la propria battuta il terzo set (6-4). Cosi come Nadal, anche Federer capisce che deve ritrovare la giusta attenzione per evitare il peggio, e approfittando della stanchezza che si abbatte sul suo avversario, sale subito 4-1 prima e 5-3 poi. A questo punto Roger si annebbia nuovamente, e regala un altro prezioso break a Youzhny, che si ritrova con la possibilità di ripetere quanto accaduto nel secondo parziale. Il russo però è stanco, e non riesce a gestire bene questa chance, permettendo a Federer di ribaltare il parziale e allungare il match al quinto set. L’ultima frazione di gioco mostra uno svizzero ancora in preda agli errori, e un russo che però non ha più energie da spendere. Vince Federer 6-2 dopo 3h e 7 minuti di intensa battaglia.

Leggi anche:  Jasmine Paolini vince il suo primo titolo WTA

Dimitrov e Berdych salutano gli Us Open 2017, derby italiano al terzo turno

Fuori Dimitrov e Berdych agli Us Open 2017, bene gli italiani.  L’ultimo slam della stagione regala due inattesi k.o. al secondo turno. Vengono eliminati, infatti, il numero 9 del ranking Grigor Dimitrov, battuto in tre set dal giovane rampante Rublev (7-5, 7-6, 6-3), e Thomas Berdych, estromesso dall’ucraino Dolgopolov in quattro parziali (3-6, 6-1, 7-6, 6-2). L’Italia è ancora viva e attende il derby italiano tra Lorenzi e Fabbiano al terzo turno, dopo aver assistito a quello tra Fognini e Travaglia al primo.

  •   
  •  
  •  
  •