Federer è già arrivato in Australia: sarà al via della Hopman Cup

Pubblicato il autore: Diletta Barilla Segui


Roger Federer è già sbarcato a Perth, in Australia. Il campione svizzero ha infatti deciso di prendere parte alla Hopman Cup 2017 che inizierà il 30 dicembre. Il termine della manifestazione è invece fissato per il prossimo 6 gennaio. Al torneo per nazioni Roger Federer rappresenterà il suo paese insieme a Belinda Bencic. Di nuovo in coppia i due, dopo la partecipazione alla scorsa edizione, con “king Roger” nel doppio ruolo di giocatore esperto e chioccia per la giovane connazionale appena 20enne.

La formula è sempre la stessa: singolare maschile, singolare femminile e doppio misto con i match che si disputeranno tutti anche in caso di risultato già ottenuto. La novità di quest’anno è rappresentata dalla mancanza della Francia, detentrice del titolo. Ci saranno invece gli Stati Uniti, classificatesi secondi la scorsa edizione e che quest’anno – sempre con la coppia formata da Coco Vandeweghe – Jack Sock – proveranno nuovamente a conquistare il titolo di campioni. Nel torneo che chiude l’anno la Svizzera è inserita nel Gruppo B insieme a Russia, Giappone e USA. Esordio elvetico fissato per sabato alle 10:30 contro gli asiatici. Sono invece inserite nel Gruppo A Germania, Australia, Canada e Belgio. Ad aprire le sfide di questo girone saranno, domenica 31 dicembre, Russia e Stati Uniti.

Leggi anche:  Tennis: la quarantena creativa del francese Roger-Vasselin (VIDEO)

Federer sa bene che, dopo i successi dell’anno appena trascorso – che hanno segnato la seconda giovinezza dello svizzero – sarà dura replicare l’ottima annata: “Non è detto che nel 2018 io riesca a raggiungere tutti i successi del 2017. Mi impegno e lavoro al massimo ma so che le aspettative sono sempre più alte“. Finita la Hopman Cup, per Federer e gli altri, ci saranno solo 9 giorni per poter rifiatare e riordinare le idee in vista degli Australian Open, con il primo slam dell’anno nuovo che partirà il 15 gennaio 2018. Ma di sicuro Re Roger ha uno stimolo in più: difendere il titolo vinto lo scorso gennaio contro il rivale di sempre, lo spagnolo Rafa Nadal, la cui partecipazione è ancora in dubbio per i problemi al ginocchio.

  •   
  •  
  •  
  •