Tennis, Roland Garros 2019: Vondrousova-Barty sarà la finale femminile

Pubblicato il autore: Andrea Riva Segui


Oggi nella tarda mattinata parigina si sono giocate le semifinali femminili del Roland Garros che ha visto andare in finale l’australiana Barty e la ceca Vondrousova che ha battuto rispettivamente la britannica Konta e l’americana Anisimova con quest’ultima che ha dato filo da torcere alla sua avversaria perdendo solamente al terzo set dopo aver vinto il primo al tiebreak (per 7-4), ma una volta in svantaggio la tennista aussie ha dimostrato di avere più esperienza e ha ribaltato l’incontro con un doppio 6-3 grazie soprattutto al 69% di punti vinti con la prima di servizio che alla fine ha fatto la differenza.

La Vondrousova, che partiva leggermente sfavorita, ha avuto invece la meglio sulla Konta in due set (7-5, 7-6) con una grande 75% di punti vinti con la seconda di servizio, che per il tennis femminile è un’enormità. La quasi ventenne tennista ceca ha avuto più freschezza nei momenti topici, soprattutto nel primo set quando sotto 3-5 ha annullato due set point alla sua avversaria per poi vincere 7-5 che ha cambiato l’inerzia del match, vinto nel secondo al tiebreak (7-2).

L’appuntamento è per domani alle ore 15 sul campo centrale del Philippe Chatrier dove Barty-Vondrousova si giocheranno il titolo del Roland Garros 2019.

Roland Garros, presentazione semifinali femminili

Nel torneo femminile del Roland Garros oggi si giocheranno le semifinali che all’inizio del torneo nessuno poteva pronosticare: nella parte alta l’australiana Ashleigh Barty (testa di serie numero 8) incontrerà la giovanissima (non ancora diciottenne) americana di origine russa Amanda Anisimova (primo confronto tra le due); mentre nella parte bassa Johanna Konta (testa di serie numero 26) se la vedrà contro ceca Marketa Vondrousova.

La giovane Anisimova numero 51 del ranking WTA in questi ultimi mesi è migliorata tantissimo (ad aprile ha vinto il torneo di Bogotà) e lo sta dimostrando qui a Parigi giocando una grande tennis e sopratutto particolare da non sottovalutare non ha perso nemmeno un set. Ha cominciato il suo torneo battendo la francese Han, per poi eliminare a sorpresa la testa di serie numero 11, la bielorussa Sabalenka, poi la romena Begu, la spagnola Bolsova e infine nei quarti la grande favorita della vigilia, ovvero la romena Halep concedendogli appena sei games. Tutti match molto rapidi che hanno permesso alla giocatrice di non sprecare troppe energie.

La Barty classe ’96 nell’aprile scorso è arrivata per la prima volta ad essere la numero 9 del ranking dopo un’ottimo inizio di stagione che ha visto l’australiana con la finale del torneo di Sydney persa al tiebreak del terzo set contro la Kvitova, i quarti di finale agli Australian Open, e la vittoria nel Masters di Miami grazie al successo sulla Pliskova. In questo torneo ha eliminato in serie le americane Pegula e Collins, la tedesca Petkovic, l’altra statunitense emergente Kenin (l’unica che gli ha strappato un set) e infine curiosamente un’altra tennista a stelle e strisce, ovvero la Keys (testa di serie numero 14).

L’altro match tra Konta-Vondrousova vanta due precedenti con la ceca vincente in due set l’anno scorso ad Indian Wells, mentre la britannica ha vinto lo scorso mese a Roma in tre set.
La ventottenne Konta che due stagioni fa arrivò alla posizione numero 4 del ranking (ora è numero 26) e giocherà per la prima volta la semifinale del Roland Garros, in questa prima parte di stagione ha raggiunto due finali (entrambe a maggio) a Rabat e Roma perse rispettivamente contro la greca Sakkari e la ceca Pliskova. Il suo percorso parigino ha visto eliminare la tedesca Lottner, l’americana Davis (unico set perso), la ceca Kuzmova, la croata Vekic e nei quarti l’americana Stephens testa di serie numero 7 e che partiva favorita.

La ceca Vondrousova classe ’99 (numero 38 del mondo) come la Anisimova non ha perso nemmeno un set dimostrando un’ottimo stato di forma dimostrato già nei mesi scorsi quando è riuscita a raggiungere le finali dei tornei di Budapest ed Istanbul perse rispettivamente dalla belga Van Uytvanck e dalla croata Martic, entrambe in tre set. Nei primi due turni ha fatto fuori la cinese Yafan e la ceca Potapova, per poi eliminare in serie tre teste di serie: la spagnola Suarez Navarro (numero 28) la lettone Sevastova (12) e proprio la croata Martic (31), con la quale si è presa la rivincita della finale di Istanbul.

Roland Garros, dove vedere le semifinali in tv e streaming

Le due semifinali femminili del Roland Garros Barty-Anisimova (Court Suzanne Lenglen) e Konta-Vondrousova (Court Simonne Mathieu) che inizieranno entrambe alle ore 11, saranno visibili su Eurosport HD (canale 210 del decoder Sky) e Eurosport 2 HD (canale 211), con collegamento a partire dalle ore 10.55; per chi volesse sarà possibile seguire i match anche in streaming su Eurosport Player.

  •   
  •  
  •  
  •