Come cambia il rendimento dei club con e senza big: Koulibaly intoccabile, senza Ibra e Dybala media punti più alta per Milan e Juventus


SuperNews dedica il primo Speciale del 2022 al calcolo della media punti delle big della Serie A con e senza tre giocatori fondamentali della propria rosa fin dal primo minuto in tutte le competizioni. L'obiettivo é quello di capire quali calciatori contribuiscono in maniera decisiva al rendimento e ai risultati del proprio club. Dalla nostra analisi é emersa immediatamente l'incisività di tre pilastri del Napoli: Koulibaly, Osimhen e Insigne. In particolare, é senza il difensore senegalese che la squadra partenopea vede abbassarsi significativamente la propria media punti da 2.21 a 1.16. Un altro dato interessante riguarda Zlatan Ibrahimovic: senza lo svedese, la media punti del Milan passa da 1.6 a 2.2. Quella dell'Inter, invece, non scende al di sotto dei 2 punti con e senza i tre big presi in considerazione, ovvero Lautaro, Dzeko e Calhanoglu. Infine, per quanto riguarda la Juventus, spicca il rendimento della squadra di Allegri con e senza Paulo Dybala: senza "la Joya", la media punti della Vecchia Signora si alza da 1.58 a 2.62.

Media punti Napoli: Osimhen, Koulibaly e Insigne gli intoccabili

Sembra che la squadra di Spalletti, senza i tre pilastri Koulibaly, Osimhen e Insigne, non renda quanto con la loro presenza. Infatti il Napoli, soprattutto senza il difensore senegalese, finora ha registrato una media di 1.16 punti, mentre con Koulibaly in campo la media punti dei partenopei sale a 2.21. Essenziali risultano anche lo straripante Victor Osimhen e il capitano Lorenzo Insigne: senza l'attaccante nigeriano il Napoli ha ottenuto una media punti di 1.72, che cresce fino a 2.14 con la sua presenza in campo. Non cambia la situazione per Insigne, ormai proiettato verso Toronto, con cui i partenopei hanno registrato una media punti di 2.05, che nelle partite in cui il giocatore é mancato si é abbassata fino a 1.71. Non che Spalletti abbia deciso di non schierarli titolari. Non é stata una scelta dell'allenatore quella di fare a meno dei suoi tre big: purtroppo, il Napoli é stato fermato e penalizzato dagli infortuni e dal Covid.

Leggi anche:  Calciomercato Lazio: ufficiale Felipe Anderson al Palmeiras. Sembrava tutto pronto per andare alla Juventus. Ecco cosa è accaduto

[table id=298 /]

 

Milan, spicca il "dato Ibra": senza Zlatan media punti sale a 2.2

Interessante il dato relativo a Zlatan Ibrahimovic. Fino ad ora, lo svedese ha disputato 15 match in tutte le competizioni. Con l'attaccante rossonero la media punti della squadra di Pioli é di 1.6, risultando più alta senza Zlatan in campo: in questo caso la media del Milan sale a 2.2 punti. Nonostante ciò, per molti l'apporto di Ibra al club rossonero é evidente e quasi imprescindibile, così come quello del capitano Simon Kjaer e del centrocampista Frank Kessié. Il difensore danese é diventato in tempi record uomo-squadra e grande punto di riferimento del reparto difensivo del Milan. Frank Kessié é reduce dall'ottima scorsa stagione: 13 gol e 6 assist in 37 partite di Serie A. L'ivoriano, corteggiato da piccoli e grandi club, continua ad essere un perno dei rossoneri e una pedina importante a disposizione di Pioli. Tuttavia, anche se il dato su Kessié é condizionato dalle sole 4 gare non disputate, si registra comunque una media punti più alta per i rossoneri rispetto a quando il centrocampista é in campo: 2.25.  Abbiamo calcolato il modo in cui cambia la media punti del Milan prendendo in considerazione la presenza e l'assenza di Ibrahimovic, Kjaer e Kessié.

Leggi anche:  Calciomercato Lazio: ufficiale Felipe Anderson al Palmeiras. Sembrava tutto pronto per andare alla Juventus. Ecco cosa è accaduto

[table id=299 /]

 

Inter perfetta anche senza i suoi big: media punti sempre superiore a 2

L'attuale capolista registra una media punti invidiabile, e questo avviene con o senza la presenza in campo di tre nerazzurri importanti. Abbiamo analizzato e riportato nella seguente tabella il cambiamento della media punti dell'Inter in presenza e in assenza di Lautaro Martinez, Edin Dzeko e Hakan Calhanoglu. Quello che emerge immediatamente é che la media nerazzurra non scende mai al di sotto dei 2 punti in nessuno dei casi presi in esame. Nelle sette partite in cui almeno uno tra questi giocatori non é stato schierato, la squadra di Inzaghi ha sempre vinto. Questo dato evidenzia come le sorti della squadra non dipendano dai singoli, quanto dal collettivo e dalla possibilità di avere una panchina qualitativamente all'altezza dei titolari. Ecco di seguito il cambiamento della media punti con e senza Lautaro, Dzeko e Calhanoglu.

Leggi anche:  Calciomercato Lazio: ufficiale Felipe Anderson al Palmeiras. Sembrava tutto pronto per andare alla Juventus. Ecco cosa è accaduto

[table id=297 /]

 

Paradosso Juve: senza Dybala i bianconeri vincono 7 match su 8

Lascia stupefatti l'analisi condotta sulla Juventus. Il risultato che riguarda Leonardo Bonucci é importante, ma é da contestualizzare: infatti, senza la sua presenza in campo i bianconeri registrano una media punti pari a 3, ma bisogna pur sempre considerare che si tratta di sole 4 gare non disputate dal difensore. Meno rassicuranti i risultati emersi dall'analisi del rendimento di Paulo Dybala: con l'argentino in campo la Vecchia Signora registra una media punti di 1.58, che tende ad aumentare a 2.62 quando l'attaccante non gioca. Più o meno uguale, invece, é la media bianconera con o senza Cuadrado: con l'esterno colombiano in campo la Juventus ha registrato una media di 1.95 punti, che é salita leggermente fino ad arrivare a 2 quando Cuadrado non ha giocato in 3 tre gare.

[table id=300 /]