Risultati Serie A Basket, Venezia e Milano in testa. Tutta la A2

Pubblicato il autore: Giovanni Cardarello Segui
Risultati Serie A Basket

Venezia-Capo d’Orlando (fonte @REYER1872)

Questo il quadro completo della seconda giornata della serie A e della Serie A2 Citroen di basket. Una coppia è in testa al massimo campionato, è rappresentata dalla favoritissima Olimpia Milano che ha battuto Avellino 87-81 nella rivincita della finale di Supercoppa e la “tosta” Reyer Venezia che si è sbarazzata con 15 punti di scarto di Capo d’Orlando. In Serie A2 Citroen grande equilibrio nel girone est dove in testa ci sono ben 5 squadre a punteggio pieno: Roseto, Ravenna, Virtus Bologna, Jesi e Treviso. Ad ovest si regista invece la prima piccola fuga della Virtus Roma e di Tortona. Vediamo il dettaglio delle sfide di Serie A.

PISTOIA-BRINDISI Nella partita valida per la seconda giornata del campionato di serie A la The Flexx Pistoia ha sconfitto l’Enel Brindisi con il punteggio di 89-81. Per i toscani si tratta della prima affermazione in campionato, mentre per i pugliesi è la prima sconfitta. E’ stata una partita che Brindisi ha condotto, anche con ampio margine, per i primi trenta minuti, salvo poi squagliarsi nel finale. Enel avanti anche di 16 lunghezze nel primo tempo (18-2 dopo 5′ per gli ospiti), di undici nella seconda frazione (39-28 al 18′) e poi di dieci nella terza (51-41) al 23′. Solo al 31′ Pistoia trova il primo vantaggio della gara (62-61 con tripla di Hawkins) ma da lì produce il parziale che scava il solco decisivo (71-61 al 36′). Il brindisino M’Baye, con 21 punti, è stato il miglior marcatore della partita.

TRENTINO-CREMONA Dopo una grande gara di Jefferson (18) e Hogue (15), la Dolomiti Trentino resiste al ritorno della Vanoli Cremona firmato da Turner e Holloway e chiude la gara con un 13-0 firmato Craft (13 punti e 9 assist) e Beto. Dopo per sofferto per un quarto la fisicità di TaShawn Thomas e aver resistito nella seconda metà gara alle fiammate di puro talento firmate da Elston Turner e Tu Holloway (24) rispondendo colpo su colpo con l’atletismo di Jefferson e l’energia di Hogue, la Dolomiti mostra la faccia cattiva nei 4 minuti finali del match piazzando un break di 13-0 che fissa il punteggio su un 90-77 finale che punisce una buona Vanoli oltre i suoi demeriti. A firmare il parziale conclusivo, oltre alla passione dei 2.700 del PalaTrento, il vorticoso ritmo di un Aaron Craft determinante su entrambi i lati del campo, e le bombe da vero killer di Beto Gomes (4/5 dall’arco)

BRESCIA-CANTU’ Prima vittoria in serie A per la neo promossa Germani Leonessa Brescia che in un Palageorge gremito batte la Red October Cantù con il punteggio di 76-56. Un divario che sottolinea come la squadra di casa abbia sempre avuto in pugno la partita: soprattutto grazie ad una prova difensiva praticamente perfetta in un pomeriggio in cui Moore con 22 punti e Landry con 17 sono stati i trascinatori di squadra. Ma è stata la partita di Brescia nel suo complesso a convincere: già dopo i primi 20′ di gioco erano andati a referto tutti e dieci i giocatori di coach Diana. Brescia ha avuto il merito di sfruttare al meglio la principale lacuna di Cantù, vale a dire l’assenza dei due play Dowdell e Laganà. Hanno provato a spartirsi i compiti in cabina di regia Kariniauskas e Parrillo sui quali però la pressione degli uomini della Germani è stata asfissiante e costante: in fase di costruzione gli uomini di Kurtinaitis hanno cosi’ avuto poca lucidità.

Leggi anche:  Dove vedere Olimpia Milano-Panathinaikos: diretta tv e streaming Eurolega

VARESE-CASERTA La Openjobmetis Varese incassa i primi due punti in campionato, dopo la sconfitta nel turno inaugurale subita a Sassari, e lo fa a spese della Pasta Reggia, vittoriosa invece alla prima giornata contro Reggio Emilia. Avara di contenuti tecnici una partita tra due formazioni profondamente rinnovate e ancora alla ricerca di una precisa identità e di un accettabile gioco d’assieme. Nel primo quarto regna l’equilibrio (oltre che l’imprecisione): Varese tenta l’allungo (14-9 al 6′) ma e’ Caserta a chiudere in vantaggio al primo intervallo (20-23). Nel secondo quarto il gioco si velocizza ma perde ulteriore precisione (la Pasta Reggia chiuderà questo parziale con 5 su 17 al tiro…). Eyenga gioca da solo e nelle sue mani si concentrano quasi tutte le soluzioni offensive della Openjobmetis, condizione però sufficiente ai padroni di casa per allungare il passo (37-30 al 17′), pur senza riuscire a chiudere il conto ai casertani, un po’ più lontani ma pur sempre in partita (43-35) all’intervallo lungo. Alla ripresa del gioco, la terza tripla di Johnson consegna a Varese il massimo vantaggio (51-42 al 24′) ma Watt e Cinciarini reggono il passo (54-49 al 26′). Ma poi l’americano di Varese si scatena con altre due conclusioni dall’arco e la Openjobmetis pare veramente sul punto di decollare (60-49 al 27′) contro la zona casertana, forata da lontano anche da Cavaliero e da Campani. Pelle contribuisce con tre spettacolari stoppate e il quarto si chiude con il punteggio decisamente a favore della formazione di Moretti (70-54). Nell’ultima frazione la Openjobmetis perde un po’ di intensità e la Pasta Reggia si riavvicina (76-66 al 34′) senza tuttavia riuscire a riaprire i giochi e la tripla di Avramovic allo scadere fissa il risultato (93-74) e anche il massimo vantaggio della formazione di casa. Su tutti, alla fine, il varesino Eyenga (7/9 dal campo, 5/7 dalla lunetta e 7 rimbalzi) con il buon contributo di Johnson (6/9 da tre punti) e di Pelle (10 punti con 5/9 al tiro e 12 rimbalzi in 16 minuti!). Sul fronte casertano, la sufficienza premia il ruvido Czyz (4/9 e 10 rimbalzi) e un concreto Watt (6/12 e 8 rimbalzi)

TORINO-PESARO La Fiat Torino festeggia nel migliore dei modi la prima partita casalinga con la nuova sponsorizzazione superando in volata per 83-79 la Consultinvest Pesaro. Partita molto tirata, decisa nel finale dalla maggior freddezza torinese, concretizzatasi con una tripla di Alibegovic per il 76-73 a 1’24” dalla fine e chiusa da Wright con un canestro in penetrazione nel cuore dell’area pesarese. La squadra di Bucchi ha disputato una buona partita, pagando nel finale il calo fisiologico di Fields e Jones: dopo aver avuto anche 8 punti di vantaggio sul 53-61 del 30′, la Consultinvest è calata pagando la difesa intensa di Torino. Jones ha chiuso con 22 punti. La Fiat ha costruito la vittoria con un’ottima difesa nel quarto periodo e sull’asse playmaker-pivot: Wright ha realizzato 20 punti distribuendo 7 assist mentre White ha chiuso a 24 punti con 10 rimbalzi e 3/3 dall’arco dei 3 punti.

Leggi anche:  LBA, dove vedere Reggio Emilia-Treviso: diretta TV e streaming

VENEZIA-CAPO D’ORLANDO Alla Betaland Capo d’Orlando non basta una prova d’orgoglio che le consente di restare in partita per quasi tre quarti. Troppo netta, per i siciliani, la differenza con l’Umana Reyer Venezia, ancor più sottolineata dalle assenze (a Diener si sono aggiunti anche Fitipaldo e Nicevic, in panchina per onor di firma). Quando la squadra di De Raffaele inizia a difendere con intensità, per la Betaland si spegne la luce e il team locale dilaga vincendo per 84-69. Venezia può sfruttare la maggior profondità della panchina, tanto che non risente nelle rotazioni e ha una grande distribuzione di punti e responsabilità offensive (ben cinque giocatori in doppia cifra, con Haynes miglior marcatore a quota 16). Dall’altra parte, va sottolineata la grande prestazione dell’ungherese Perl (17 punti), anche se il miglior marcatore del match è Archie, autore di 18 punti.

MILANO-AVELLINO L’equilibrio in attacco e l’intensità mostrata però solo a tratti in difesa permettono all’EA7 Milano di avere la meglio sulla sfrontatezza della Sidigas Avellino (87-81), di bagnare con un successo il debutto casalingo in campionato e di mantenere la testa della classifica di Serie A dopo due gare. La squadra di Repesa, nella riedizione della recente finale di Supercoppa, manda 9 giocatori a referto e costruisce il proprio successo con un parziale di 13-0 in avvio del terzo quarto: uno strappo che Avellino non riesce a ricucire nonostante gli sforzi di una rimonta che la porta a -4 ad una manciata di secondi dalla fine ed un Fesenko dominante a centro area (22 punti e 7 rimbalzi). Ma Milano riesce a superare gli attimi di difficoltà con grande tranquillità: sfrutta in avvio la leadership di Simon e la versatilità di Macvan mentre nel finale cavalca la voglia di rivalsa di Gentile e soprattutto i piedi veloci di McLean (migliore in casa EA7, con 16 punti e 22 di valutazione). Vede il bicchiere mezzo pieno Pino Sacripanti, coach della Sidigas uscita sconfitta ma a testa alta: “Rispetto alla finale di Supercoppa abbiamo giocato un basket migliore, senza disunirci. Ma ci sono stati dei passaggi a vuoto che Milano ha saputo sfruttare, facendo sentire tutta la loro pressione e atletismo. Torniamo a casa convinti che siamo sulla strada giusta”. Soddisfatto anche Repesa, allenatore dei campioni d’Italia che giovedì esordiranno nella nuova Eurolega contro il Maccabi Tel Aviv: “Oggi abbiamo giocato 15′ ottimi, con un’eccellente transizione offensiva e grande pressione difensiva. Giovedì sarà un grande appuntamento: il Maccabi è una squadra molto pericolosa e dovremo limitare le palle perse“.

Leggi anche:  LBA, dove vedere Reggio Emilia-Treviso: diretta TV e streaming

REGGIO EMILIA-SASSARI Importante successo della Grissin Bon che, nell’anticipo della seconda giornata del campionato di Serie A di basket, supera 86-80 il Banco di Sardegna Sassari. Il quintetto di coach Minetti, dopo un primo tempo disastroso chiuso sotto di 12 lunghezze (30-42), torna in campo con un altro piglio e con il parziale di 29-15 del terzo quarto mette una mano sul match, e dal 59-57 al 30′, resiste al tentativo di rientrare degli ospiti (80-80), chiudendo avanti di sei lunghezze.

Risultati Serie A Basket, 2° Giornata

Grissin Bon Reggio Emilia – Banco Sardegna Sassari 86-80 (giocata sabato)
EA7 Armani Milano-Sidigas Avellino 87-81
Umana Venezia-Betaland Capo d’Orlando 84-69
Dolomiti Energia Trentino-Vanoli Cremona 90-77
Openjobmetis Varese-Pasta Reggia Caserta 93-74
Fiat Torino-Consultinvest Pesaro 83-79
Germani Brescia-Red October Cantù 76-56
The Fleex Pistoia-Enel Brindisi 89-81

Classifica:
Venezia e Milano 4;
Brindisi, Trentino, Avellino, Varese, Pesaro, Reggio Emilia, Torino, Sassari, Caserta, Brescia e Cremona, Pistoia 2;
Capo d’Orlando e Cantù 0.

Risultati Serie A2 Citroen, 2° Giornata

GIRONE EST
De Longhi Treviso-Dinamica Generale Mantova 74-71
Aurora Basket Jesi-Ambalt Recanati 68-61
Kontatto Fortitudo Bologna-Tezenis Verona 65-78
Bondi Ferrara-Proger Chieti 72-84
Roseto Sharks-Alma Trieste 87-75
Andrea Costa Imola-Segafredo Virtus Bologna 67-85
Assigeco Piacenza-G.S.A. Udine 59-69
OraSì Ravenna-Unieuro Forlì 92-74

Classifica:
Roseto Sharks 4, OraSì Ravenna 4, Segafredo Virtus Bologna 4, Aurora Basket Jesi 4, De’ Longhi Treviso 4,
Kontatto Fortitudo Bologna 2, Tezenis Verona 2, Ambalt Recanati 2, Unieuro Forlì 2, G.S.A. Udine 2, Proger Chieti 2,
Andrea Costa Imola 0, Bondi Ferrara 0, Alma Trieste 0, Dinamica Generale Mantova 0, Assigeco Piacenza 0

GIRONE OVEST
Benacquista Assicurazioni Latina-Orsi Tortona 66-75
Moncada Agrigento-Basket Agropoli 73-56
Givova Scafati-Mens Sana Basket 1871 Siena 94-81
Novipiù Casale Monferrato-Unicusano Virtus Roma 75-84
Roma Gas & Power Eurobasket Roma-Lighthouse Trapani 87-79
Viola Reggio Calabria-Angelico Biella 93-67 (campo neutro di Barcellona Pozzo di Gotto)
NPC Rieti-Remer Treviglio 96-67
Europromotion Legnano-FMC Ferentino 82-81

Classifica:
Unicusano Virtus Roma 4, Orsi Tortona 4,
NPC Rieti 2, Viola Reggio Calabria 2, Basket Agropoli 2, Angelico Biella 2, FMC Ferentino 2, Mens Sana Basket 1871 Siena 2, Givova Scafati 2, Roma Gas & Power Eurobasket Roma 2, Europromotion Legnano 2, Moncada Agrigento 2, Remer Treviglio 2, Lighthouse Trapani 2,
Benacquista Assicurazioni Latina 0, Novipiù Casale Monferrato 0

  •   
  •  
  •  
  •