Chiesa, asta per il gioiello della Fiorentina: Liverpool e Manchester City ci provano

Pubblicato il autore: Antonio Guarini Segui

Federico Chiesa (Photo by Gabriele Maltinti/Getty Images scelta da Supernews)

Chiesa, via all’asta internazionale. Piace, piace tantissimo a tanti club che continueranno a bussare alla porta della Fiorentina per tutta l’estate. 21 anni da compiere a ottobre e oggetto del desiderio del calciomercato estivo. Federico Chiesa è in vacanza con la fidanzata, ma certamente saprà che si è aperta una corsa a suon di milioni di euro per accaparrarselo. In linea di massima l’idea della Fiorentina è tenerlo almeno un altro anno, troppo importante avere Chiesa anche nella prossima stagione. Dopo la diaspora della scorsa estate e la scomparsa di Astori, lui è uno dei punti di riferimento per tutti i tifosi viola. Poi è chiaro che davanti al vil denaro e alla volontà del giocatore ci si potrebbe arrendere. 70 milioni di euro, questa è la cifra che potrebbe far aprire lo scrigno viola. Tanti soldi, ma non troppo per il miglior talento giovane del calcio italiano attuale.

Il Napoli ci ha provato già la scorsa estate. L‘Inter e la Juventus stanno tentando degli approcci. Più defilata la Roma, che ora con Justin Kluivert ha sovrabbondanza di esterni offensivi. Non solo Italia naturalmente. In Inghilterra ci sono due allenatori che la serie la seguono molto, ma molto bene. Uno è Jurgen Klopp, che ha pescato decisamente bene con Salah. L’altro è Pep Guardiola, che sta per portarsi a casa Jorginho dal Napoli. Un giocatore come Chiesa farebbe la fortuna di entrambi. Klopp e Guardiola amano concentrare il loro gioco sugli esterni. Chiesa incarna al meglio il tipo di giocatore che loro vogliono in quella zona di campo. 70 milioni di euro non sono un problema per chi ne ha incassati 140 per Coutinho o per chi ne sta per spendere 60 per Jorginho. La Fiorentina, ecco quello potrebbe essere un problema. Per tutti quelli che vogliono Federico Chiesa.

Chiesa, partire o non partire? Questo è il problema

A destra o a sinistra per lui non fa differenza. Per uno dotato di quella facilità di calcio, chiara eredità paterna. è indifferente giocare su un versante o su un altro. Pioli lo ha gestito molto bene in questa stagione e Federico Chiesa oggi è il giocatore italiano più richiesto sul mercato. Come tutti i 20enni ha ampi margini di miglioramento. Nella gestione della corsa, nell’efficacia sotto porta e nel dialogo con i compagni. Tutte cose che si acquistano con il tempo e giocando le grandi partite.

Chiesa a questa età ha bisogno di giocare, con grande continuità. Restare un altro anno alla Fiorentina, diventare un titolare stabile della Nazionale azzurra e migliorarsi costantemente. Questo potrebbe essere un programma decisamente sensato per la prossima stagione. Faro un doppio salto mortale in Premier League potrebbe essere un rischio. Eccessivo. Tutto sta alla sua volontà,  a lui che è molto legato alla Fiorentina e al mondo viola. Per spiccare il volo verso altri lidi c’è tempo. Tanto tempo. Federico Chiesa è un grande calciatore e un bravo ragazzo. Siamo certi che lui, insieme alla sua famiglia e a papà Enrico, prenderà la decisione migliore. Per sé stesso e per gli altri.

  •   
  •  
  •  
  •