Mercato Napoli: Guillermo Ochoa si appresta a difendere la porta dei partenopei

Pubblicato il autore: Lorenzo C Segui

Foto Getty Images© selezionata da SuperNews

L’infortunio occorso ad Alex Meret, il quale si appresta a rientrare in campo, in pianta stabile, fra circa due mesi, e le prestazioni tutt’altro che convincenti di Karnezis, in ultimo quella fornita, in amichevole, contro il Liverpool, hanno fatto sì che la dirigenza del Napoli tornasse ad operare sul mercato alla ricerca di un terzo portiere, in grado di sostituire provvisoriamente il titolare designato, affidandosi ad un elemento esperto in ambito internazionale. Come dichiarato, ieri, su Sky Sport 24, dal Presidente azzurro, Aurelio De Laurentiis, i partenopei dopo aver annunciato l’arrivo di Malcuit, sono ad un passo dalla fumata bianca per Guillermo Ochoa, estremo difensore messicano di proprietà dello Standard Liegi.

Il calciatore dovrebbe approdare al Napoli attraverso la formula del prestito oneroso, considerando che Ochoa sia in scadenza di contratto con il club belga il prossimo 30 giugno 2019. Il portiere messicano, seppur bizzarro e dalla vena imprevedibile, appare un rinforzo dal sicuro affidamento per Carlo Ancelotti, per via  del suo elevato bagaglio internazionale, acquisito soprattutto con la nazionale del Messico. Ochoa ha 33 anni ed è giunto in Europa nell’estate del 2011 ingaggiato dall’Ajaccio, per poi approdare in Spagna, nel 2014, prima al Malaga, dove restò due anni, e poi al Granada. La scorsa estate avvenne il suo trasferimento in Belgio, tra le fila dello Standard Liegi, squadra con cui ha collezionato, tra campionato e playoff, 33 presenze.

Le sue pagine migliori le ha scritte, però, difendendo la porta del Messico, nazionale con cui è sceso in campo 98 volte, entrando a far parte del giro della prima squadra nel 2005. Ochoa ha partecipato a quattro mondiali, disputandone tre da titolare, compreso l’ultimo in Russia, che ha visto la “tricolor” issarsi sino agli ottavi di finale per poi arrendersi dinnanzi al Brasile. Dal punto di vista tecnico è un portiere che spesso sfoggia interventi plastici, manna dal cielo per i fotografi a bordocampo.  Il suo estro, tipico degli estremi difensori centroamericani e sudamericani, è stato assai mitigato dalla lunga militanza in Europa, in cui vige una filosofia di pensiero, in merito a questo ruolo, diametralmente opposta a ciò che regna nella sua terra natia. Ochoa, in caso di arrivo al Napoli, occuperà l’ultimo slot da extracomunitario ancora assegnabile e potrebbe rappresentare un elemento assai interessante su cui far leva, in attesa che Meret torni ad essere nuovamente abile e arruolabile.

  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: