Rugby Guinness Pro12, Zebre sconfitte in casa dall’Ulster 40 a 17

Pubblicato il autore: MATTIA D'OTTAVIO Segui

Rugby Guinness Pro12, immagini live dal Lanfranchi

Rugby Guinness Pro12, purtroppo ancora una sconfitta per le Zebre. Il XV del Nordovest viene sconfitto a domicilio nel sedicesimo turno del Guinness  Pro12 dai nordirlandesi dell’Ulster per 40 a 17. Dopo un ottimo primo tempo chiuso a stretto contatto, un brutto inizio di ripresa permette all’Ulster di scappare e mettere in ghiaccio il punteggio. Per gli ospiti terza vittoria consecutiva col punto bonus e quinto posto consolidato in classifica, le Zebre restano sul fondo della graduatoria. In questo weekend caratterizzato dal Sei Nazioni, tra i padroni di casa si notano i nomi di Palazzani, Bellini e del capitano Bernabò, per i nordirlandesi protagonista assoluto il man of the match Piutau.

L’inizio di partita è tutto di marca Ulster, al settimo minuto da una rimessa laterale sulla sinistra, la maul nordirlandese spinge Henry fino in fondo per i primi cinque punti, Pienaar converte ed è 7 a 0. Le Zebre non riescono a reagire, pochi minuti più tardi Piutau vola sul versante sinistro e offre un cioccolatino a Pienaar che può andare in solitaria a schiacciare in meta, il numero 9 centra anche i pali per la trasformazione del 14 a 0. A questo punto il primo tempo cambia padrone, le Zebre guadagnano il possesso dell’ovale e dopo un ottimo lavoro in mischia, è Palazzani a segnare i primi cinque punti, aggiungendone altri due con la conversione per il 7 a 14. A pochi minuti dalla fine della prima frazione, è ancora Palazzani con una punizione ad accorciare sul 10 a 14 concretizzando una forte pressione nei 22 nordirlandesi; si va così al riposo con le Zebre vicine nel punteggio e sul piano del gioco. Anche i primi minuti della ripresa sono di marca bianconera, ma grazie ad un intercetto i nordirlandesi riguadagnano campo. Al 45esimo da una mischia ravvicinata è Olding a centrare la zona punti, Pienaar converte ancora per il 21 a 10 Ulster. Appena sette minuti dopo dalla destra gli ospiti sfondano ancora, questa volta con Stockdale, per Pienaar è un gioco da ragazzi realizzare la trasformazione del 28 a 10. La reazione dei padroni di casa si concretizza al 58esimo con un grande break di Castello che elude un paio di placcaggi e serve a Bellini la meta, Palazzani converte per il 17 a 28. Al 71esimo è ancora Piutau a macinare campo per l’Ulster, alla fina la meta porta la firma di Diack, Pienaar fa 5 su 5 dalla piazzola per il 35 a 10. Nel finale c’è tempo anche per la meta dell’esordiente Busby, prodotto promettente dell’Academy irlandese, questa volta non arriva la conversione e l’incontro termina con il 40 a 17 per l’Ulster.

Il 3 marzo i nordirlandesi riceveranno a Belfast l’altro team italiano del Pro12, la Benetton Treviso; le Zebre invece saranno di scena fuori casa contro gli irlandesi del Connacht, usciti oggi vincitori dalla trasferta in Veneto. Tra due settimane invece ci sarà l’incontro di ritorno tra Zebre e Ulster, a Belfast per l’appunto, il XV del nordovest è chiamato ad invertire questo trend negativo. Nel frattempo sono in campo a Twichenam Inghilterra e Italia per il terzo turno del Sei Nazioni, continuate a seguire il grande rugby su Supernews!

  •   
  •  
  •  
  •