Basket Serie A2 playout, la Virtus Roma si aggiudica gara 1 contro Roseto

Pubblicato il autore: Rocco Menechella Segui

Basket Serie A2 playout. La Virtus Roma si aggiudica gara 1 degli spareggi per non retrocedere contro gli Sharks di Roseto e giovedì prossimo avrà il primo match point in trasferta per chiudere i conti. Una partita sempre in equilibrio quella di oggi pomeriggio dove al Palatiziano si è deciso tutto negli ultimi minuti dell’ultimo quarto con i virtussini che hanno potuto festeggiare la vittoria e portarsi quindi 1-0 nella serie al meglio delle 3 partite. Il punteggio finale premia dunque Roma con il risultato di 91-83 ma Roseto ha venduto cara la pelle sostenuta anche da un nutrito e rumoroso pubblico giunto nella capitale dalla non distante Roseto degli Abruzzi. La serie si trasferisce giovedì pomeriggio proprio in Abruzzo con i ragazzi di coach Di Paolantoni chiamati a vincere per potersi giocare il tutto per tutto nella decisiva gara 3 eventualmente in programma domenica prossima sempre al Palatiziano.

Partita iniziata con grande equilibrio come testimonia il punteggio di parità a fine primo quarto (21-21) ed anche all’intervallo lungo si arriva con la Virtus avanti solo di tre lunghezze con gli americani Roberts e Thomas a fare la voce grossa sotto canestro. Il terzo quarto vede gli ospiti cominciare a bombardare da tre punti con un parziale di 12-0 ad opera sopratutto di un Contento in serata di grazia. Ma proprio nel momento in cui Roseto mette la testa avanti (69-72) subisce un contro parziale di 10-0 da parte della Virtus che mette la freccia e getta le basi per il sorpasso definitivo sancito da una tripla di uno straordinario Aristide Landi (2o punti per lui) che indirizza la gara verso la squadra delle capitale senza che Roseto trovi più le forze e la precisione dalla distanza per riportarsi sotto.

potrebbe interessarti ancheMondiale di Basket 2019, Gallinari ci crede: “Puntiamo a una medaglia”

Da segnalare i 25 punti a testa per gli americani della Virtus, Lee Roberts e Aroon Thomas oltre ai già citati 20 punti di Landi ed i 9 punti ma sopratutto la bellezza di 7 assist per Tommaso Baldasso. Per quanto riguarda Roseto oltre a Contento, autore di 18 punti, da sottolineare i 19 punti di Carlino autore tra l’altro del tiro da tre punti che aveva dato l’unico vantaggio alla sua squadra. Giovedì, come dicevamo, è in programma gara 2 in quel di Roseto dove sicuramente ci sarà un’atmosfera calda ma dove Roma dovrà provare a chiudere i conti per evitare di giocarsi il tutto per tutto in una gara secca seppur in casa.

In conferenza stampa Piero Bucchi, coach della Virtus Roma, si è complimentato sopratutto con i suoi ragazzi per il livello mentale raggiunto e dimostrato nel corso della gara di stasera, anche quando sembrava che Roseto avesse preso in mano le redini del gioco. Ha confermato il pieno recupero di Lee Roberts che aveva accusato un problema al ginocchio nei primissimi minuti di gioco che aveva tenuto con il fiato sospeso tifosi e staff tecnico. Lo stesso mister capitolino si è detto pronto a rimettersi al lavoro già da domani per preparare al meglio la sfida di giovedì per provare a chiudere i conti e finire la stagione con una sospirata salvezza.

potrebbe interessarti ancheGallinari-Oklahoma Thunder, ora è UFFICIALE

Dal canto suo il mister di Roseto Di Paolantoni è apparso rammaricato per i troppi punti concessi ai due americani di Roma ed allo stesso Landi visto che avevano individuato proprio in loro tre le principali bocche di fuoco di Roma ed in effetti in totale hanno concesso ai tre ben 70 punti dei 91 totali. Anche il mister degli “squali” di Roseto ha confermato in conferenza stampa la volontà di mettersi subito al lavoro dopo una settimana di avvicinamento alla sfida di stasera comunque difficile per fare in modo di tornare a giocare al Palatiziano domenica sera il che vorrà dire aver vinto gara 2 a Roseto.

notizie sul temaNotte da leoni in NBA: Leonard, George e Gallinari cambiano squadraBasketball Champions League 2018/2019: sorteggiati i gironiEurobasket femminile, Italia-Russia 54-63: le azzurre vanno ko e dicono addio alla manifestazione
  •   
  •  
  •  
  •